Festa dei Carabinieri Asti, il programma

Nel corso della manifestazione verranno infine consegnati alcuni riconoscimenti conferiti ai Carabinieri del Comando Provinciale di Asti, distintisi in particolari operazioni di servizio.

CarabinieriNel tardo pomeriggio di oggi lunedì 5 giugno, i Carabinieri del Comando Provinciale di Asti celebreranno la ricorrenza del 203° Annuale di Fondazione dell’Arma dei Carabinieri con una cerimonia militare che si terrà, a partire dalle ore 18:00, presso la caserma “Scapaccino” sede del Comando Provinciale, in via delle Corse.
Sebbene il Corpo dei Carabinieri Reali venne istituito da Vittorio Emanuele I di Savoia il 13 luglio 1814, la festa dell’Arma viene celebrata il 5 giugno poiché proprio il giorno 5 giugno dell’anno 1920 la bandiera dell’Arma fu insignita della prima Medaglia d’Oro al Valor Militare, quale tributo per le gesta compiute da numerosi reparti nel corso della 1^ guerra mondiale.
La cerimonia vedrà lo schieramento di una rappresentanza dei Carabinieri del Comando Provinciale di Asti, che ha alle proprie dipendenze tre Compagnie, 25 Stazioni, nonché speciali articolazioni investigative ed informative.
Nel dettaglio sarà schierata, al cospetto delle massime autorità civili, militari e religiose della provincia, una Compagnia di formazione composta da un plotone di Carabinieri in Grande Uniforme Speciale, un plotone formato da una rappresentanza dei Comandanti di Stazione della provincia, un plotone di militari in uniforme da Ordine Pubblico e di Carabinieri Forestali in uniforme da campagna; specialità quest’ultima che solo dall’inizio dell’anno in corso arricchisce le fila dei reparti speciali dell’Arma dopo lo scioglimento del Corpo Forestale dello Stato.
A fianco dei reparti in armi, saranno anche presenti:
una rappresentanza delle 13 Associazioni Carabinieri in congedo della provincia di Asti;
una rappresentanza del Nucleo di Protezione Civile dell’A.N.C. di Castagnole delle Lanze;
due unità del Gruppo Cinofili del Nucleo Provinciale di Protezione Civile dell’A.N.C. di Torino.
Come di consueto sono attesi i Sindaci dei 118 Comuni ricadenti nel territorio provinciale con a seguito i rispettivi Gonfaloni, che arricchiranno con il loro simbolico abbraccio il luogo della cerimonia militare.
A fare gli onori di casa insieme a tutti i suoi carabinieri, sarà il Ten. Col. Bernardino Vagnoni, Comandante Provinciale dei Carabinieri di Asti, il quale interverrà con una breve allocuzione sui progetti e le finalità dell’azione dell’Arma astigiana.
Nel corso della manifestazione verranno infine consegnati alcuni riconoscimenti conferiti ai Carabinieri del Comando Provinciale di Asti, distintisi in particolari operazioni di servizio.
Elenco dei militari premiati del Comando Provinciale di Asti
1. Encomio semplice concesso dal Comando Legione Carabinieri “Piemonte e Valle d’Aosta” ai seguenti militari, all’epoca dei fatti tutti Addetti al NOR della Compagnia di Asti:
Maresciallo Aiutante s UPS Salvatore Fabio IBBA;
Brigadiere Roberto CORA;
Vice Brigadiere Vito Antonio MARAZIA;
Appuntato (ora Vice Brigadiere) Fabrizio GRIMALDI;
Appuntato Scelto Daniele CESANA;
Appuntato Santo GALLO,
con la seguente motivazione:
“Addetto a Nucleo Operativo e Radiomobile di Compagnia capoluogo, evidenziando spiccata professionalità, alto senso del dovere e non comune intuito investigativo, svolgeva complessa attività d’indagine che consentiva di individuare e trarre in arresto i responsabili di un efferato omicidio premeditato”.
Provincia di Asti, gennaio 2013 – aprile 2016.
2. Encomio semplice del Comando Legione Carabinieri “Piemonte e Valle d’Aosta”, concesso all’App. Sc. Emilio COMPARELLI, Addetto al NOR della Compagnia di Canelli, con la seguente motivazione:
“Addetto a Nucleo Operativo e Radiomobile di Compagnia distaccata, evidenziando elevata professionalità, spiccato intuito investigativo ed alto senso del dovere, forniva determinante contributo ad articolata attività d’indagine nei confronti di sodalizio criminale responsabile di rapine a mano armata, ai danni di gioiellerie. L’operazione si concludeva con il deferimento all’Autorità Giudiziaria di cinque persone, successivamente sottoposte a provvedimento restrittivo anche con il concorso di altra Forza di Polizia”.
Province di Cuneo, Asti e Catania, maggio 2015 – agosto 2016.
3. Elogio del Comando Legione Carabinieri “Piemonte e Valle d’Aosta”, concesso a:
Maresciallo Aiutante s UPS Luciano CANONICO;
Maresciallo Capo Mosè MAIORIELLO;
Maresciallo Ordinario Francesco SIMEONI;
“Addetto a Nucleo Operativo di Compagnia distaccata, già distintosi per costante e lodevole comportamento nell’adempimento dei propri doveri, dava ulteriore prova di elevato rendimento in servizio, qualificate doti professionali e profonda dedizione, fornendo determinante contributo ad articolata indagine che consentiva di trarre in arresto coppia di coniugi di origine macedone, responsabile di gravi e reiterati maltrattamenti in danno della figlioletta minore, affetta da lieve disturbo comportamentale.”
Castagnole delle Lanze (AT) maggio – settembre 2016.
4. Elogio concesso dal Comandante Provinciale dei Carabinieri di Asti, quale prima attestazione di merito, all’App. Sc. Riccardo CAPECCIA, effettivo al Nucleo Comando della Compagnia di Villanova d’Asti, con la seguente motivazione:
“Graduato impegnato in servizio esterno, non esitava scientemente a mettere a rischio la propria vita pur di arrestare la corsa di un camion il cui autista era stato colto da improvviso malore, scongiurando il serio ed imminente verificarsi di grave disastro pubblico ed evitando nefaste conseguenze per l’incolumità di altri ignari utenti che in quel momento percorrevano quel tratto stradale.
Esempio di preclare virtù civiche e militari”
Dusino San Michele (AT), 21 aprile 2017.
5. Sesta edizione del premio “Carabiniere Giovanni Battista Scapaccino”, attribuito dal Comandante Provinciale e dall’Amministrazione Comunale di Incisa Scapaccino all’App. Sc. Gabriele MARINILLI, con la seguente motivazione:
“Militare appartenente all’Arma dei Carabinieri, nell’assolvimento dei propri compiti istituzionali, ha evidenziato, attualizzandoli, i valori etici, morali e professionali, a ricordo della figura del Carabiniere Scapaccino, prima Medaglia d’Oro al Valor Militare dell’Italia.”
Provincia di Asti, 6 giugno 2016 – 5 giugno 2017
DATI DI SINTESI SULLE PRINCIPALI ATTIVITA’ SVOLTE DALL’ARMA DI ASTI DAL 5 GIUGNO 2016 AL 5 GIUGNO 2017
numero di reati per i quali l’Arma ha proceduto: 6010;
numero di persone arrestate: 98;
numero di persone denunciate in stato di libertà: 1001;
numero di chiamate ricevute al numero di emergenza 112: 116.238, tra le quali si segnalano:
1383 per reati consumati/in flagranza;
4875 per dissidi privati;
214 per incidenti stradali;
106 per soccorso;
3570 per informazioni varie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here