Festività di San Michele Arcangelo Asti, la Polizia di Stato celebrerà una giornata dal profondo significato emotivo e religioso

La Polizia di Stato celebra in Asti la ricorrenza del patrono dell’Istituzione, San Michele Arcangelo, e del “family day” momento di aggregazione dedicato al personale ed ai loro familiari

Mercoledì 29 settembre p.v., la Polizia di Stato -celebrerà in Asti la festività di San Michele Arcangelo, Patrono della Polizia di Stato. Una giornata dal profondo significato emotivo e religioso che, per oramai consolidata tradizione, si associa anche al “family day”; una giornata che quest’anno, a voler anche sottolineare un auspicato ritorno alla normalità delle relazioni, sia pure nel rispetto della massima cautela, le donne e gli uomini della Polizia di Stato e dei ruoli civili dell’Amministrazione dell’Interno in servizio in Asti e Provincia desiderano condividere, oltre che all’interno delle sedi di lavoro, aperte nella circostanza alla visita dei propri familiari, anche con le Autorità della provincia e con i rappresentanti della società civile astigiana. La celebrazione religiosa sarà officiata alle ore 10 in Cattedrale da S.E. Mons. Marco PRASTARO, Vescovo di Asti. Al termine del rito religioso, nel cortile interno della Biblioteca Astense, avrà luogo una breve cerimonia di consegna delle medaglie che il Capo della Polizia ha conferito al personale che nell’ultimo anno si è congedato dall’Amministrazione per raggiunti limiti di età, quale doverosa attestazione di
riconoscenza per il servizio prestato. La messa sarà preceduta, alle ore 9.30, dalla deposizione di una corona al Monumento ai Caduti della Polizia di Stato posto all’ingresso della Questura, per commemorare i poliziotti deceduti in servizio. Tutti gli eventi si svolgeranno, nel pieno rispetto della vigente normativa anticovid.
Foto: Archivio (Antonella Mastria)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here