Figlio ferisce madre e tenta suicidio Torino, salvato da Polizia di Stato

Sebbene l’uomo fosse all’esterno e in bilico nel vuoto, uno degli operatori sarebbe riuscito ad afferrarlo per un braccio e trattenerlo.

Gli agenti del Commissariato Barriera Nizza sono intervenuti in uno stabile di via Genova per le richieste di aiuto provenienti dall’alloggio di una donna. Sul posto gli agenti hanno trovato sugli scalini lungo la rampa che porta dal terzo al quarto piano donna con una piccola ferita sanguinante al collo. Nella circostanza gli agenti hanno visto allontanarsi al piano superiore un uomo, il figlio della donna.
Secondo quanto spiegato, giunto al pianerottolo posto tra il quarto e quinto piano, l’uomo, un 36enne, che in passato ha avuto problemi di salute, avrebbe aperto una finestra e avrebbe scavalcato il telaio della vetrata. Sebbene l’uomo fosse all’esterno e in bilico nel vuoto, uno degli operatori sarebbe riuscito ad afferrarlo per un braccio e trattenerlo. Grazie all’aiuto di altri due operatori della Polizia di Stato, l’uomo che avrebbe manifestato le intenzioni suicide è stato tratto in salvo, non senza difficoltà.
L’uomo, denunciato per lesioni aggravate, prima dell’arrivo dei poliziotti avrebbe prima colpito l’anziana madre con un bastone e poi l’avrebbe ferita con una forbice.