Frane in via Giorda Almese, il Comune chiede aiuto alla Regione per gli interventi necessari

I periti hanno stimato un importo di circa 215.000 euro per gli interventi necessari, risorse che, ad oggi, il Comune non possiede a bilancio e per le quali è stato richiesto un contributo economico alla Regione Piemonte

Le piogge dei giorni 23 e 24 novembre hanno messo a dura prova il territorio piemontese.
Sebbene le zone più colpite siano state il cuneese e l’alessandrino, anche le zone più critiche di altre province hanno subito danni e l’area di Almese rientra tra queste.
In particolare su via Giorda si sono verificati due nuovi fenomeni franosi.
In corrispondenza della Casa dei Bimbi e, salendo, a valle del 4° tornante, si sono verificati due importanti smottamenti: il terreno a valle della strada, imbevuto d’acqua, ha ceduto scivolando verso il torrente sottostante.
Il Comune si è subito attivato per stimare i danni e definire gli interventi di ripristino necessari.
Purtroppo le due frane hanno “tagliato” il versante immediatamente a ridosso del piede della strada, pertanto si ritiene necessaria la realizzazione di importanti interventi di consolidamento dell’area.
La strada quindi dovrà restare chiusa.
I periti hanno stimato un importo di circa 215.000 euro per gli interventi necessari, risorse che, ad oggi, il Comune non possiede a bilancio e per le quali è stato richiesto un contributo economico alla Regione Piemonte.
“Le forti piogge che si sono abbattute sul nostro territorio lo scorso mese, ci hanno nuovamente messo di fronte a una situazione critica – ha dichiarato il Sindaco di Almese, Ombretta Bertolo -. A seguito dei sopralluoghi effettuati in via Giorda, i periti hanno stabilito che l’area necessita di operazioni di disgaggio. Gli interventi stimati ammontano a quasi 215.000 euro, pertanto come Comune abbiamo chiesto un contributo alla Regione Piemonte per concorrere alla spesa. Per ragioni di sicurezza, abbiamo dovuto chiudere la strada, indicando ai residenti di Borgata Giorda e Borgata Magnetto un percorso sterrato alternativo. Sono molto preoccupata. Rispetto al 2016, questa volta speravo di averla scampata, ma purtroppo non è stato così. Dobbiamo intervenire al più presto per la salvaguardia del territorio coinvolto dalle frane, e per garantire sicurezza ai nostri cittadini. Questo è il nostro obiettivo primario.”
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Comune di Almese

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here