Furti rame pista olimpica Cesana Pariol, 11 arresti

Carabinieri-300x199Undici romeni sono stati arrestati dai carabinieri dopo essere stati sorpresi a rubare rame all’interno della pista olimpica da bob di Cesana Torinese. Sono stati colti in flagrante mentre smontavano cavi e altre strutture in modo organizzato, col coordinamento di tre  ‘mastri’, come se fosse un vero e proprio cantiere. I Carabinieri di Susa sospettano che siano gli autori di numerosi furti in provincia di Torino e stanno indagando per risalire ai vertici dell’organizzazione.

 

Si tratta di “smontatori professionisti”,  sospettati di aver messo a segno decine di colpi nella provincia di Torino.  I carabinieri li ha trovati in possesso di complessivi 2880 chili di cavi di rame.  Nel corso del 2013 sono stati 61 e nel nei primi del 2014 sono stati 38 gli arresti dei Carabinieri di Torino legati al furto di oro rosso.

 

Il 27 settembre scorso, alle due del mattino, i militari della Stazione di Cesana Torinese, in località Rocciaie, lungo la Strada Regionale 23,  hanno proceduto al controllo di due romeni che erano parcheggiati con le rispettive auto in un’area di sosta in prossimità del bivio che conduce a San Sicario dalla SR23 (le vedette della banda) .

 

Fingevano di dormire. Insospettiti da tale comportamento, i militari hanno deciso di andare alla  pista da bob di Cesana Torinese, sita in San Sicario Borgo, località Pariol, abituale obiettivo di furti di rame. I Carabinieri hanno verificato che la catena che chiude il cancello di ingresso alla pista da bob era stata tagliata e ricongiunta dalla parte interna del cancello utilizzando del fil di ferro.

 

I Carabinieri hanno chiesto l’intervento di altre pattuglie. I militari  si sono divisi in tre gruppi e si sono dislocati lungo la SR23 per monitorare sia i soggetti identificati in precedenza sia gli eventuali soggetti presenti all’interno della pista da bob. Dopo circa tre ore di appostamento, i carabinieri hanno fermato due furgoni e due auto provenienti dalla pista di bob con  a bordo 11 persone. Il controllo dei mezzi ha permesso di trovare 2880 chili di rame. I fermati, organizzati in tre “squadre” (ogni team aveva il suo furgone), potrebbero fare parte di un’organizzazione criminale che pianifica i furti a tavolino.

 

L’oro rosso viene poi riciclato e rivenduto in Itala e all’estero. Gli arrestati sono tutti romeni, tra i 32 e i 43 anni, domiciliati nel campo nomadi di Corso Tazzoli.  L’individuazione della banda è frutto di un costante controllo del territorio che i carabinieri svolgono su tutta la provincia. Un piano preventivo studiato e messo in campo dal Comando provinciale carabinieri di Torino.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Pista bob e slittino Cesana, la segnalazione e le foto di un lettore

 

Pista di bob olimpica Cesana Torinese, ufficiale la definitiva chiusura

Massimiliano Rambaldi