Furto dentro casa vinicola Canelli, un arresto

L’Autorità Giudiziaria, confermando il quadro probatorio ricostruito dai Carabinieri, ha emesso un’Ordinanza di Custodia Cautelare agli arresti domiciliari per il presunto principale responsabile del reato

Era il mese di agosto dello scorso anno quando una giovane danese, ospite per uno stage di lavoro in una foresteria di una casa vinicola, si accorse che qualcuno forzando una delle finestre si era introdotto nell’abitazione asportando monili in oro per un valore di alcune migliaia di euro.
Secondo quanto spiegato, i Carabinieri della Stazione di Canelli diedero il via all’attività di ricerca dei responsabili visionando le telecamere a circuito chiuso installate nella via e raccogliendo la descrizione di uno dei ladri fornita dalla vittima che rientrando a casa aveva incrociato uno dei malviventi in fuga dopo aver consumato il furto.
In base a quanto appurato, a conclusione delle indagini vennero individuati due uomini: un 39enne e un 30enne. Il primo, stando alle indagini, sarebbe l’autore materiale del furto e l’altro sarebbe stato il complice in funzione di palo e autista per la fuga in auto dal luogo del furto.
L’Autorità Giudiziaria, confermando il quadro probatorio ricostruito dai Carabinieri, ha emesso un’Ordinanza di Custodia Cautelare agli arresti domiciliari per il presunto principale responsabile del reato, eseguita ieri dai militari della Stazione di Canelli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here