Furto in villa Nichelino, fermate tre giovanissime

I Carabinieri di Nichelino hanno arrestato venerdì pomeriggio tre ragazze con l'accusa di furto aggravato e danneggiamento

I Carabinieri di Nichelino hanno arrestato venerdì pomeriggio tre ragazze con l’accusa di furto aggravato e danneggiamento.
Secondo quanto spiegato, alcuni residenti hanno notato i movimenti delle giovani fermate e hanno così chiamato il 112. All’arrivo della pattuglia però, le tre si sarebbero date a una spericolata fuga per le vie di Nichelino e Moncalieri a bordo di un’auto di grossa cilindrata, intestata a un prestanome, provando a far perdere le proprie tracce. Durante la folle corsa, che non avrebbe risparmiato sorpassi azzardati e strade prese in contromano, le giovani avrebbero lanciato dall’auto uno zaino, che conteneva tutta la refurtiva appena trafugata nella casa “visitata”. I Carabinieri sono però riusciti a recuperarlo e a bloccare le tre ai confini con Torino.
I militari si sono trovati di fronte tre cittadine nomadi prive di documenti. Le tre non hanno nemmeno voluto indicare la loro residenza o le generalità dei genitori. Questo piccolo escamotage non ha però impedito ai militari dell’Arma di effettuare accertamenti di natura medico legale, che hanno confermato per tutte e tre il fatto di essere minorenni.
Ora le tre giovani devono rispondere di furto aggravato in concorso, oltre al danneggiamento di alcune auto in sosta e resistenza a Pubblico Ufficiale. Le tre non erano nuove a queste esperienze e sarebbero risultate essersi già allontanate da una comunità di Roma dove avevano fornito generalità completamente differenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here