Giostraio fuggito dopo sparatoria Rosta, arrestato dopo aver ferito padre della fidanzata

Il giostraio non ha opposto resistenza e avrebbe ammesso le sue responsabilità

14384071_1158349074210747_1047503825_nI Carabinieri della Compagna di Rivoli e del Nucleo Investigativo hanno rintracciato e arrestato un uomo di 30 anni,  senza fissa dimora, giostraio, ritenuto responsabile di aver ferito con tre colpi di pistola all’addome il padre della sua fidanzata, il quale si era recato da lui per difendere la figlia dai maltrattamenti  più volte subiti la scorsa settimana a Rosta.
Secondo quanto spiegato, il fuggitivo è stato rintracciato e arrestato dai militari di Rivoli e del nucleo investigativo di Torino vicino a un supermercato di Ivrea. L’uomo non ha opposto resistenza, avrebbe ammesso le sue responsabilità e ha fatto ritrovare, al parco della Pellerina, l’arma utilizzata,  un revolver Ruger mod. gp100, cal. 357 magnum, rubato nel 2011 in provincia di Cuneo.
L’uomo è stato  sottoposto a fermo di indiziato di delitto per tentato omicidio, porto illegale di armi in luogo pubblico e ricettazione ed è stato portato al carcere di Ivrea.