Graduatorie case popolari provincia Torino, problema risolto per 15 famiglie, per le altre 400 “chissà”

case popolariL’agenzia territoriale per la casa, che gestisce il patrimonio delle case popolari, ha pubblicato oggi le graduatorie definitive del bando lanciato il 28 febbraio scorso, per l’assegnazione di nuovi alloggi popolari per chi è alla disperata ricerca di una casa. I comuni interessati dal bando sono stati Rivalta, Beinasco, Piossasco e Volvera.

 

Numeri importanti, stando a quanto spiegato dall’Atc. A presentare la domanda per la casa popolare sono state 484 famiglie in totale. Una settantina le domande escluse per non possedere i requisiti necessari. In pratica 100 famiglie per Comune, in media, hanno chiesto aiuto per andare ad abitare in una casa più economica o semplicemente per avere un tetto sulla testa perchè sotto sfratto o perchè al momento non ne hanno una.

 

Tutto ciò proprio nel periodo in cui le amministrazioni comunali stanno approvando le aliquote della Tasi, la tassa sulla prima casa, che dovrà essere saldata in ottobre. L’emergenza casa del resto è tangibile ovunque nella provincia di Torino e la mancanza di alloggi popolari è un problema che si trascina da anni. Atc però ha comunicato la costruzione di una nuova palazzina a Rivalta e di un nuovo condominio a Beinasco per un totale di 25 alloggi in più. Non saranno immediati i tempi di realizzazione, però è un inizio.

 

E di queste 414 famiglie cui è stata accolta la domanda, quante verranno accontentate in poco tempo? Poche, pochissime vista la penuria di case disponibili, come si diceva. Stando ai punteggi della graduatoria, i primi 10-15 dovrebbero trovare un tetto in poco tempo, vista la condizione estrema di disagio abitativo. I successivi 15 possono sperare di avere novità entro l’anno. Per gli altri, e sono 384, i tempi potrebbero dilatarsi ad anni. Tutto infatti dipenderà da quanti alloggi si libereranno nel corso dei prossimi mesi. Un film già visto più volte.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Foto curiosa Torino, lo scatto su un tram zona Mirafiori

Rissa giardini ex GFT corso Vercelli Torino, le foto

Campo nomadi Lungo Stura Lazio Torino, le foto di un lettore: “E’ una discarica, basta!”

Scippi via Borgaro Torino, la rabbia di un residente “Fate qualcosa!”

Massimiliano Rambaldi

Foto: wikipedia.org