Incontro per Statuto Città Metropolitana Nichelino, i dubbi espressi dai sindaci della cintura Sud

nichelinoI sindaci della cintura sud vanno allo scontro con l’idea di inglobare nella città di Torino i comuni da oggi loro rappresentati, come conseguenza della creazione della città metropolitana. Sabato 13 dicembre a Nichelino si è svolto il secondo atto sulla Città Metropolitana, dopo quello di ottobre. Hanno partecipato molti Sindaci e alcuni consiglieri comunali dei Comuni della zona sud e alcuni esponenti della zona ovest della prima cintura della Provincia di Torino che si sono confrontati con Antonella Griffa, Consigliera Metropolitana, Claudio Lubatti Assessore Città di Torino e Sergio Bisacca Assessore Provincia di Torino con delega all’area metropolitana.

La mattinata riguardava il percorso per l’approvazione dello Statuto del nuovo ente e la definizione delle così dette aree omogenee che comporranno la Città Metropolitana.

I partecipanti hanno espresso grande preoccupazione per la possibile accelerazione che si vuole dare all’approvazione dello Statuto e per la prima proposta della individuazione delle aree omogenee che vede ad esempio l’inglobamento della zona sud all’interno della Città di Torino.

I Comuni e i Sindaci della zona sud hanno chiesto un percorso di vera partecipazione per la redazione dello Statuto per la quale si ha tempo fino al 6 giugno. Lo Statuto è il documento fondativo e prioritario della Città metropolitana e come tale deve avere la più ampia partecipazione. I 315 Sindaci dei Comuni della Città metropolitana non sono e non devono essere subalterni alla Città di Torino.

Inoltre hanno ritenuto irricevibile la proposta portata nella commissione “zonizzazione” della Città Metropolitana. “Non ci possono essere aree (omogenee) da 1.500.000 di abitanti (ad esempio Città di Torino e Comuni zona sud insieme) e altre da 130.000 – spiegano i primi cittadini -,  le aree devono essere omogenee per territorio, storia e compatibilità. I Sindaci e i consiglieri comunali devono sentirsi realmente parte dell’area omogenea e non ospiti avendo una scelta calata dall’alto”.

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Degrado piazza Chironi Torino, la nuova segnalazione di una lettrice

Disagi per disabili autobus 71 Torino, la segnalazione di una lettrice

Degrado via Capelli Torino, segnalazione e foto di una macelleria a “cielo aperto”

Pista bob e slittino Cesana, la segnalazione e le foto di un lettore

Massimiliano Rambaldi

Foto: wikipedia.org