Iniziative emergenza Covid a Sauze d’Oulx

Il Comune di Sauze d’Oulx adotta nuove misure al fine di contrastare l’emergenza Covid-19

Il Comune di Sauze d’Oulx adotta nuove misure al fine di contrastare l’emergenza Covid-19. Ad inizio novembre è ripreso il servizio di spesa a domicilio con i Volontari del Gruppo Comunale di Protezione Civile. Lunedì il Sindaco Mauro Meneguzzi ha registrato un videomessaggio per la cittadinanza invitando tutti alla massima attenzione. Nella giornata odierna, in base ad una convenzione in essere, il Palazzo Comunale è stato nuovamente sanificato dai Volontari della Croce Rossa Italiana, comitato di Susa, attraverso intervento con generatore di ozono e tramite perossido di idrogeno. Nella giornata di sabato 21 novembre partirà invece la seconda fase del progetto Open Valley con i tamponi rapidi per monitorare puntualmente il territorio. Il Sindaco Mauro Meneguzzi ed il Consigliere delegato alla Protezione Civile Davide Allemand presentano le nuove azioni: “Purtroppo dobbiamo continuare a convivere con l’emergenza Covid. Al fine di cercare di tutelare al meglio i nostri concittadini abbiamo riattivato il servizio di spesa a domicilio e di questo ringraziamo di cuore i Volontari del Gruppo Comunale di Protezione Civile. Lunedì con un videomessaggio alla cittadinanza abbiamo rimarcato l’invito a prestare la massima attenzione a rispettare le regole della mascherina, del distanziamento e del lavarsi le mani. Nella giornata odierna, grazie alla disponibilità della Croce Rossa Italiana, abbiamo voluto nuovamente far sanificare tutti i locali del Palazzo Municipale a tutela del personale che continua a lavorare in presenza e a tutela di chi deve recarsi in municipio per pratiche urgenti ed indifferibili. Sabato invece riparte la seconda fase del progetto Open Valley di cui siamo stati tra i promotori sin dall’inizio della sperimentazione e che vede il grande impegno della nostra Pubblica Assistenza di Sauze d’Oulx”. Il Sindaco Meneguzzi ed il Consigliere Allemand presentano la seconda fase del progetto Open Valley: “Durante l’estate la caccia al coronavirus ha utilizzato lo strumento dei test sierologici e del questionario, ora durante la “seconda onda” dell’epidemia si è deciso di cambiare. Innanzitutto la procedura sarà drive-in, rimanendo cioè in macchina lungo un percorso nel parcheggio sotterraneo del centro commerciale “Le Baite”. Al questionario si affiancherà il tampone antigenico rapido che in 15 minuti fornirà il risultato di negatività o di positività al virus (e in questo caso si verrà sottoposti immediatamente a tampone molecolare con referto entro 48-72 ore). Questa procedura è stata approvata dall’Asl To3 e vede il supporto dell’istituto di igiene e sanità pubblica dell’Università di Torino”. L’accordo con l’Asl To3, per tutelare la serietà del percorso ed evitare di ingolfare la piattaforma regionale creando poi disagio agli utenti, prevede che possano sottoporsi al test persone che presentano i sintomi: febbre, tosse secca, dermatite, spossatezza, fiato corto, diarrea, dolore al petto, dolori muscolari, mal di gola, perdita del gusto o dell’olfatto, mal di testa, congiuntivite. Possono sottoporsi al test anche persone che hanno avuto un contatto con una persona positiva al Covid 19 per un tempo superiore ai 15 minuti e senza mascherina (ad esempio i conviventi con una persona positiva o i colleghi di lavoro di una persona che si è ammalata). Il numero cui rivolgersi per le prenotazioni è sempre quello della Pubblica Assistenza di Sauze d’Oulx al 3342549783.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Comune di Sauze d’Oulx

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here