Inseguimento corso Francia Torino, la corsa finisce in corso Ferrucci

Nonostante i diversi segnali di alt, l’auto non solo non ha arrestato la marcia ma ha accelerato per sottrarsi al controllo

Tutto ha avuto inizio alle due della notte quando un equipaggio della Squadra Volante ha notato una Fiat 500 viaggiare a velocità sostenuta in corso Principe Oddone. Nonostante i diversi segnali di alt, l’auto non solo non ha arrestato la marcia ma ha accelerato per sottrarsi al controllo.
Secondo quanto spiegato, da questo momento è iniziato un inseguimento lungo Piazza Statuto, corso Francia, via Principi D’Acaja, via Cibrario, corso Inghilterra e corso Vittorio Emanuele II, dove il conducente dell’auto sarebbe andato a collidere volontariamente con la volante della Polizia.
In base a quanto appurato, nonostante il sinistro, gli agenti avrebbero continuato a inseguire l’auto sino a quando quest’ultima, imboccando contromano via Carlo Boggio, a causa della folle velocità, avrebbe oltrepassato un dissuasore che avrebbe fatto letteralmente decollare il veicolo che sarebbe andato a collidere con lo spartitraffico e avrebbe terminato la sua corsa, ribaltandosi più volte, prima contro delle auto in sosta e poi sul muro di un condominio di corso Ferrucci.
A seguito dell’impatto, sarebbero state gravemente danneggiate tre auto, la facciata dell’edificio e gli arredi urbani del piano stradale di corso Ferrucci.
Dopo l’impatto, gli agenti hanno soccorso i tre occupanti dell’auto. Il conducente, un cittadino rumeno di 19 anni avrebbe tentato di fuggire, ma non è riuscito nell’intento. Il giovane straniero è stato poi arrestato per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale. Uno dei due passeggeri, invece, è stato sanzionato amministrativamente per il possesso di marijuana.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here