Inseguimento corso Moncalieri Torino, sabato mattina di passione per la Polizia

Il cittadino belga è stato arrestato per resistenza a Pubblico Ufficiale, denunciato in stato di libertà per lesioni aggravate e sanzionato per le violazioni al codice della Strada

Poco dopo le 5 di sabato mattina, una volante della Polizia di Stato ha notato in piazza Vittorio Veneto un’auto con targa bulgara transitare a velocità sostenuta. Raggiunta l’auto i poliziotti hanno intimato l’alt al conducente. Nonostante la segnalazione, quest’ultimo avrebbe svoltato repentinamente  in corso Moncalieri e si sarebbe dato alla fuga tentando di far perdere le proprie tracce per sottrarsi al controllo.  Di qui ne sarebbe nato un inseguimento.
Secondo quanto spiegato, dopo aver oltrepassato un semaforo rosso e zig-zagato tra le auto ad alta velocità, il conducente, in una nuova manovra pericolosa, sarebbe andato a collidere con un altro veicolo. L’auto non avrebbe arrestato la sua marcia fino a che non ha impattato con un autobus della linea 66. Sceso dall’auto e raggiunto dai poliziotti che volevano sincerarsi delle condizioni di salute viste le ripetute collisioni, l’uomo un cittadino belga, non pago, avrebbe opposto resistenza, sferrando calci e pugni in direzione degli agenti. Poco dopo, il cittadino straniero si è improvvisamente accasciato per terra ed è stato soccorso dai poliziotti.
Successivamente, personale sanitario ha trasportato il cittadino belga in ospedale in codice rosso. Anche il conducente dell’altra auto coinvolta nello scontro è stato condotto in ospedale ma in codice verde. Uno degli operatori della Squadra Volante, a seguito della reazione del fuggitivo, ha riporto lesioni giudicate guaribili in pochi giorni.
Il cittadino belga è stato arrestato per resistenza a Pubblico Ufficiale, denunciato in stato di libertà per lesioni aggravate e sanzionato per le violazioni al codice della Strada.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here