Inseguimento con incidente corso Grosseto Torino, fermati tre spacciatori

A seguito dei fatti tre operatori di Polizia hanno dovuto ricorrere a cure mediche, tutti e tre con una prognosi di 10 giorni.

poliziaSono tre le persone arrestate dagli agenti del Commissariato Barriera Milano in un’operazione di Polizia contro il fenomeno dello spaccio nel quartiere. Gli arrestati sono tre cittadini marocchini di 29, 27 e 26 anni, tutti con precedenti a carico.
Secondo quanto spiegato, dopo aver monitorato gli spostamenti dei tre, gli agenti, in via Banchette, hanno intimato l’alt all’auto con i tre a bordo. Il conducente, però, avrebbe ignorato l’ordine dandosi alla fuga. Ne è nato un inseguimento con due auto civetta della Polizia, inseguimento a folle velocità che avrebbe messo in pericolo altri utenti della strada e che è terminato in corso Grosseto angolo via Confalonieri quando l’auto in fuga ha impattato con le auto della Polizia. Il veicolo con i fuggitivi a bordo, infatti, per cambiare senso di marcia ha effettuato un testa coda ma è andato a collidere con le due macchine della Polizia danneggiandole.
In base a quanto appurato, dopo l’impatto, il 29enne, avrebbe tentato la fuga a piedi non prima di disfarsi dello stupefacente e delle numerose banconote in suo possesso. Tuttavia, nonostante il tentativo di allontanarsi, l’uomo sarebbe stato fermato, dopo una colluttazione, dall’agente che lo aveva rincorso. Nel frattempo, anche gli altri due a bordo dell’auto erano stati messi in sicurezza. Sul posto i tre sono stati trovati in possesso di 15 grammi di cocaina e oltre 2000 euro in contanti. Ognuna delle persone fermate aveva con sé una buona disponibilità di denaro. A casa del 29enne, gli agenti del commissariato Barriera Milano avrebbero trovato altri 60 grammi di cocaina e il materiale per il confezionamento delle dosi. A seguito dei fatti tre operatori di Polizia hanno dovuto ricorrere a cure mediche, tutti e tre con una prognosi di 10 giorni.