Lite partita Beinasco-Caprie, la Dirigenza del Caprie si scusa

La stessa dirigenza del Caprie si è detta molto dispiaciuta per l'episodio e ha preannunciato anche provvedimenti interni nei confronti del suo giocatore

Ancora un episodio di violenza sui campi di calcio dilettantistici della provincia.
Domenica pomeriggio, durante la gara di calcio Beinasco-Caprie, valida per il campionato di Seconda Categoria, si è acceso un parapiglia dopo che l’arbitro aveva deciso di ammonire due giocatori, uno per squadra, al termine di uno scontro di gioco.
Per il giocatore del Caprie coinvolto, di 19 anni, quel cartellino giallo era il secondo, pertanto è scattata l’espulsione. Il ragazzo però ha perso la testa e ha sferrato uno schiaffo in faccia al direttore di gara.
Leggermente sanguinante, il fischietto ha deciso di interrompere la partita, mentre si era sullo 0-0. Molto probabile il 3-0 a tavolino per il Beinasco.
La stessa dirigenza del Caprie si è detta molto dispiaciuta per l’episodio e ha preannunciato anche provvedimenti interni nei confronti del suo giocatore.
Foto: wikipedia.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here