Maltempo Piemonte marzo 2013, a rischio buona parte dei raccolti di grano e orzo

La stima è stata stilata oggi.

 

Si profila un 2013 difficile per il settore primario in Piemonte. Infatti, secondo i dati raccolti dalla Coldiretti di Alessandria (provincia “cuore” dell’agricoltura piemontese) i raccolti di quest’anno rischiano di essere seriamente compromessi.

 

Le cause di questa emergenza agricola sono da ricondurre al clima avverso di questo marzo, risultato particolarmente piovoso (il 60% in più della norma) e freddo, fattori che hanno reso i campi impantanati e perciò inagibili proprio nella stagione in cui devono essere lavorati.

 

A riguardo, arrivano le affermazioni del presidente e del direttore della Coldiretti alessandrina, rispettivamente Roberto Paravidino e Simone Moroni: “Niente semine primaverili nei campi allagati dalle straordinarie precipitazioni che hanno impedito anche altre attività come il diserbo e la concimazione del frumento o la preparazione del letto di semina per colture importanti come le bietole da seme”.

 

Il loro discorso verte successivamente sulle stime di perdita del raccolto: “Nelle coltivazioni primaverili siamo in ritardo di un mese rispetto al 2012″. Siamo preoccupati per le coltivazioni di grano e orzo perché se si continua così, le produzioni avranno un crollo stimato del 25% rispetto allo scorso anno. Per il mais, è ancora presto per fare previsioni, la partita è ancora tutta da giocare. (…) Sino ad oggi la temperatura del terreno non è mai stata ottimale perché costantemente sempre al di sotto degli 8 gradi anche a dieci centimetri di profondità”.

 

Così, anche i dati sembrano dipingere una situazione agricola di sicura gravità. Come se non bastasse, questo momento pare non avere uno sbocco a breve termine, vista la prossima perturbazione in arrivo sul Nord-Ovest, che pare stazionerà sulle nostre zone per altri 10 giorni.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Di Redazione

Foto: Wikipedia