Maltempo Torino, si valutano i danni

Infine Amiat effettuerà un’attività straordinaria di raccolta di oggetti e arredi danneggiati dal maltempo che verranno lasciati in strada

800px-Piazza_Palazzo_di_Città_durante_i_150_anni_dell'unità_d'_ItaliaIeri gli assessori Maria Lapietra e Stefania Giannuzzi, insieme ai responsabili degli uffici comunali, hanno incontrato i tecnici del’Amiat per i primi interventi del dopo alluvione.
È iniziato il lavoro di quantificazione dei danni, attività che continuerà nei prossimi giorni. Contestualmente, è in fase di definizione l’operazione di pulizia dal limo nelle zone interessate dall’esondazione del fiume. Si darà priorità alla pulizia dei percorsi pedonali e ciclabili per garantirne l’accessibilità in piena sicurezza da parte dei cittadini.
Per quanto riguarda i danni provocati al suolo pubblico, considerando che le Circoscrizioni non hanno le risorse per far fronte ai ripristini, sarà il Comune a mettere a disposizione una squadra di manutenzione che interverrà dove ritenuto prioritario.
Infine Amiat effettuerà un’attività straordinaria di raccolta di oggetti e arredi danneggiati dall’alluvione che i cittadini delle zone colpite da esondazione (area del Meisino e corso Moncalieri – borgo Fioccardo) potranno eccezionalmente lasciare in strada vicino ai cassonetti.
Foto: wikipedia.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here