Maniaco sessuale su treno Torino – Bardonecchia, si masturbava davanti alle passeggere

Arresto-300x225L’ultimo episodio è accaduto a bordo del treno Torino -Bardonecchia. Protagonista della vicenda è un uomo di 63 anni, già noto alle forze dell’ordine per i suoi numerosi precedenti. L’anziano è stato arrestato dalla polizia ferroviaria mentre si masturbava davanti alle passeggere dei treni regionali di Piemonte e Liguria.

 

In base a quanto emerso, nel passato del 63enne ci sarebbe anche un omicidio avvenuto in Francia, per il quale l’uomo ha già scontato la pena.

 

Ieri, l’anziano era salito sul treno Torino-Bardonecchia e, dopo essersi seduto davanti ad una ragazza, ha iniziato a toccarsi le parti intime.

 

La giovane, tuttavia, mostrando nervi saldissimi ha a sua volta finto di intraprendere una conversazione al cellulare mentre, in realtà, con il suo smartphone ha filmato “tutto”.

 

Dopodiché, la ragazza ha tempestivamente mostrato il video alla Polfer, che ha bloccato ed arrestato il 63enne mentre stava per salire su un altro treno, probabilmente con l’intento di molestare altre donne.

 

Il malvivente, con sé, avrebbe avuto anche  alcune pillole per potenziare le prestazioni sessuali.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Massimiliano Rambaldi