Manifestazione anarchici Torino, nuove tensioni in corso Vercelli

I residenti, all'invito a scendere in piazza, hanno risposto prendendo una netta distanza da quanto stava accadendo

Secondo round per gli anarchici che, nella giornata di oggi, hanno manifestando provocando qualche tensione nel quartiere Aurora.
Stando a quanto spiegato, una 30ina di militanti ha organizzato un corteo che ha percorso corso Vercelli protestando contro le misure del Governo e accusando le Forze dell’Ordine di aver diffuso proprio il coronavirus.
In base a quanto appurato, un Dirigente della Questura è stato anche circondato dai militanti e la tensione è volata alle stelle. I residenti, all’invito a scendere in piazza, hanno risposto prendendo una netta distanza da quanto stava accadendo. Una situazione che non sembra davvero voler migliorare con la colpevole assenza delle Istituzioni Comunali.
IL COMMENTO DI SILVIO MAGLIANO (MODERATI) – “Siamo oltre l’irresponsabilità: questa è pura incoscienza. Cinquanta manifestanti stanno di nuovo provando a creare disordine in corso Giulio Cesare. La notizia della scarcerazione di quattro soggetti arrestati domenica scorsa in occasione del primo round dei disordini è stata diffusa questa mattina e poco dopo ci ritroviamo in strada, di nuovo, alcune decine di manifestanti. Questa è procurata epidemia. Mettere fuori gli arrestati è stato assurdo: ne abbiamo avuto la riprova oggi. Questi violenti vanno messi nelle condizioni di non nuocere. Accusare qualcuno di vago e indefinito (“loro” chi? Le Forze dell’Ordine? Lo Stato?), come fanno i manifestanti, di aver “diffuso il virus” è delirante. La mia solidarietà agli Agenti intervenuti, al Dirigente della Questura che è stato accerchiato dai manifestanti e ai residenti (che stanno prendendo le distanze da questi incoscienti senza farsi strumentalizzare).”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here