Manifestazione lavoratori ex Embraco, un richiamo agli impegni presi

Circa 200 lavoratori della ex Embraco, tra cui diversi cittadini di Nichelino e della cintura sud, hanno manifestato a Pero (Milano), presso la sede di Whirlpool Emea

Circa 200 lavoratori della ex Embraco, tra cui diversi cittadini di Nichelino e della cintura sud, hanno manifestato a Pero (Milano), presso la sede di Whirlpool Emea, per richiamare la responsabilità della multinazionale nella mancata reindustrializzazione dello stabilimento di Riva di Chieri.
Durante un incontro, i vertici delle relazioni industriali della società hanno preso l’impegno di coinvolgere Whirlpool Sudamerica, che controlla il fondo destinato alla reindustrializzazione del sito di Riva, nella trattativa al ministero dello Sviluppo economico.
Spiegano Vito Benevento, della segreteria Uilm Torino, e Cono Meluso, funzionario Uilm Torino: “La Whirlpool, sollecitata dai lavoratori e dalle organizzazioni sindacali sulla propria responsabilità nella vicenda Embraco-Ventures, ha preso un impegno preciso che dovrà onorare e che verificheremo. Adesso però la priorità è costruire un nuovo piano industriale con altri soggetti in grado di realizzarlo, che andrà accompagnato con gli accordi sindacali necessari, senza dimenticare il ruolo centrale che Mise e Regione dovranno giocare in questa partita”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here