Maxi sequestro datteri di hashish Torino, valevano un milione di euro

Diecimila grossi ovuli da 10 grammi ciascuno, per un valore di mercato di circa 1 milione di euro, sono stati sequestrati dalla Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polizia Stradale di Torino

Diecimila grossi ovuli da 10 grammi ciascuno, per un valore di mercato di circa 1 milione di euro, sono stati sequestrati dalla Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polizia Stradale di Torino. Nello specifico parliamo di oltre 90 chilogrammi di hashish, la migliore qualità presente sul mercato, contenuti appunto in grandi ovuli, definiti anche “datteri” per la loro conformazione.
Secondo quanto spiegato, tutto è nato da un consueto controllo di Polizia. L’atteggiamento di un uomo, un cittadino italiano di 50 anni, è apparso agli agenti da subito sospetto. Gli accertamenti, estesi anche all’autovettura in uso al 50enne, hanno permesso ai poliziotti di constatare che il numero di telaio della Fiat Punto risultava alterato, si trattava in realtà di un veicolo rubato nel maggio dello scorso anno a Torino.
In base a quanto appurato, gli agenti della Stradale e della Squadra Mobile hanno ispezionato l’abitazione dell’italiano. All’atto della perquisizione, in casa erano presenti altri due uomini, entrambi cittadini italiani e di 54 anni. I poliziotti avrebbero sorpreso i due mentre stavano tentando invano di occultare, all’interno della camera da letto, 8 scatoloni di cartone contenenti la sostanza stupefacente. I poliziotti hanno smascherato così l’attività delittuosa dei tre.
I tre pregiudicati sono stati arrestati dagli operatori della Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polizia Stradale di Torino per il reato di detenzione di sostanza stupefacente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here