Mezzi pubblici gratis Torino, i risultati della prima giornata

La prima delle due giornate previste ha portato importanti risultati

AutobusIl risultato della prima giornata di gratuità dei mezzi pubblici torinesi è stato sostanzialmente positivo: i passeggeri della metropolitana sono aumentati del 5 per cento rispetto alla giornata tipo e analogo risultato si è avuto nei flussi del traffico ma con segno negativo, -5% (dato 5t). Sono state confermate nel pomeriggio le tendenze relative all’afflusso di passeggeri sui mezzi pubblici nel primo dei due giorni di gratuità riscontrate già in mattinata. Complessivamente si è registrato un incremento del flusso di passeggeri sui mezzi pubblici, che non ha comportato criticità al servizio. In particolare si registra un notevole afflusso di persone sulle linee di superficie, 2, 4, 5, 10, 17, 18. Queste linee, nelle ore di punta del mattino e del pomeriggio, hanno viaggiato con una percentuale di carico intorno al 90%. In metropolitana, il personale di controllo sta operando per dare informazioni e far transitare ai tornelli dedicati gli utenti senza biglietto. Complessivamente i passaggi stimati sono del 5% in più rispetto alla giornata tipo (pari a 160mila passeggeri). Di certo sono state almeno 40 mila le persone transitate dai varchi speciali dedicati a chi ha usufruito dell’iniziativa. Un incremento dei passeggeri è riscontrato anche sulle linee SFMA (Torino-Caselle Aeroporto-Ceres) e SFM1 (Torino-Rivarolo) e sulla rete bus extraurbana, del consorzioExtra.To, anch’esso partecipante alla giornata di gratuità. Gtt è impegnata con circa 900 mezzi e oltre 1600 autisti e guidatori tranviari. Il Consorzio Extra.To (18 aziende complessive) ha messo in campo circa 650 mezzi. La società 5t ha invece confrontato i flussi di traffico del 3 dicembre (il giovedì precedente) nella fascia oraria 7-9 (ora di punta del mattino) con quelli di oggi. Si è registrata una diminuzione del 5% dei flussi di traffico calcolati come numero medio dei veicoli/ora attraverso i 1500 sensori di traffico dislocati in città. Per avere dati definitivi sull’andamento del traffico si dovrà comunque attendere la giornata di domani. “Siamo molto soddisfatti per la risposta che I cittadini torinesi hanno dato alla nostra iniziativa. Non divieti o misure limitative, ma un’azione positiva: l’invito a utilizzare i mezzi pubblici anziché la propria auto per contribuire a una maggiore qualità dell’aria – afferma l’assessore Enzo Lavolta -. Una semplice azione che non sostituisce, anzi arricchisce le tante azioni strutturali che l’amministrazione porta avanti con determinazione. Crediamo che quest’iniziativa dimostri quanta sintonia vi sia fra gli sforzi dell’Amministrazione comunale per migliorare la qualità dell’aria e la disponibilità dei cittadini torinesi a sostenerli. Questi risultati più di ogni altra cosa dimostrano l’infondarezza di tante polemiche strumentali evidentemente lontane dal sentire della città”. Il provvedimento emesso dalla Città di Torino in relazione alla presenza di una bassa qualità dell’aria dopo 40 giorni di assenza di precipitazioni prevede anche per domani una piena gratuità dei mezzi pubblici su parte del territorio metropolitano dalle 5 alle 24. Foto in evidenza: wikipedia.org