Moglie accoltellata Cuorgnè, alla base una lite per gelosia

I militari della Stazione di Cuorgnè e di Pont Canavese hanno rinvenuto e sequestrato il coltello utilizzato dal 40enne

carabinieriÈ successo nella tarda serata di sabato, a Cuorgnè, quando a seguito di una accesa discussione una donna marocchina è rimasta ferita a causa di una coltellata inferta dal marito connazionale, di 40 anni.
Secondo quanto spiegato, è stato proprio l’uomo ad avvisare dell’accaduto i vicini di casa, che hanno subito richiesto l’intervento dei Carabinieri e dei sanitari del Pronto Soccorso. Giunti sul posto, i militari della Stazione di Cuorgnè e di Pont Canavese hanno rinvenuto e sequestrato il coltello utilizzato dal 40enne ed hanno raccolto le prime immediate testimonianze.
In base a quanto appurato, a scatenare la lite è stata verosimilmente la gelosia della donna, che aveva visto nella tasca del marito una fotografia di un’altra donna. Da lì l’accesa discussione e poi lo scontro fisico. L’uomo, accompagnato in caserma, è stato dichiarato in arresto per lesioni personali aggravate e, su disposizione della Procura eporediese, è stato ristretto presso il carcere di Ivrea.
Dopo la convalida dell’arresto, il Gip di Ivrea ha disposto nei confronti del cittadino marocchino la misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinarsi alla moglie e ai luoghi da lei frequentati. La donna, che ha riportato una ferita lacero contusa al fianco destro e ha subito una abbondante perdita di sangue, è stata dimessa dall’ospedale di Ivrea con nove giorni di prognosi.