Moncalieri: le proteste dei negozianti del centro per l’isola pedonale

Un manifesto attaccato alle vetrine dei negozi, assieme alla lettera spedita giorni fa al Comune

moncalieri-proteste-negozianti-centro-isola-pedonaleMONCALIERI – «351 firme, 10 criticità evidenziate. Nessuna risposta». Inizia così il manifesto di protesta di tanti negozianti del centro storico di Moncalieri, che hanno nuovamente alzato l’attenzione sulle problematiche da loro denunciate legate all’isola pedonale.

Un manifesto attaccato alle vetrine dei negozi, assieme alla lettera spedita giorni fa al Comune e a cui non c’è stata risposta. Delle 351 sottoscrizioni alla petizione per rivedere la circolazione in centro, 120 sono di commercianti, 231 di residenti. La lettera che i negozianti avevano preparato era durissima. «I cambiamenti della viabilità in centro storico hanno comportato una paralisi commerciale che in caso di persistenza provocherà ingenti danni. Generati da un crollo delle vendite in ogni singolo esercizio commerciale, perché per i clienti questa zona è diventata inaccessibile. A tendere, questa situazione obbligherà tutti noi a chiudere l’attività o di spostarla in un luogo più consono».

L’assessore al Commercio, Angelo Ferrero, ha voluto ribadire che l’isola pedonale non è in discussione ma sono in corso progetti per incentivare le persone a raggiungere il centro con l’auto, usando il parcheggio multipiano. “Ci saranno dei buoni di un’oraspiega Ferrero -, così che chi viene da fuori potrà parcheggiare con delle agevolazioni, almeno per tutto il periodo natalizio. Tutti devono fare la loro parte: i negozianti dovranno invogliare i clienti a mettere l’auto nel multipiano“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here