Nuovo ospedale Villastellone, proposta l’area industriale ex Stars

800px-Villastellone_-_Piazza_martiri_della_libertàL’amministrazione comunale di Villastellone propone l’area industriale dismessa dell’ex Stars per la costruzione del nuovo grande ospedale unico della zona sud di Torino, in sostituzione di quelli di Chieri, Moncalieri e Carmagnola, destinati alla chiusura.

 

Anche Villastellone scende in campo a sorpresa dopo l’autocandidatura di Santena, che ha l’appoggio ufficiale di Chieri a seguito di una mozione presentata dal gruppo PD. Tanti sarebbero i vantaggi di quest’area: la centralità rispetto all’area di riferimento, la facilità di accesso tramite auto grazie alla localizzazione sulla provinciale 393 Moncalieri – Carmagnola appena messa in sicurezza e ancora di più tramite la treno, visto che la linea ferroviaria Moncalieri – Carmagnola passa esattamente di fianco all’area e la stazione ferroviaria in cui si ferma ogni 30 minuti un treno per Carmagnola e uno per Moncalieri si trova ad appena 500 metri.

 

Ma soprattutto il Comune ricorda i principi ambientali ed ecologici che la stessa Regione da diversi anni impone di rispettare: “Prima di andare a compromettere aree verdi e cementificare aree agricole di pregio, mi parrebbe doveroso provare a recuperare le aree già compromesse da un punto di vista ambientale, come quella dell’ex Stars”, spiega il sindaco Nicco.

 

Aggiunge il capogruppo Buggin, che ha presentato a nome della maggioranza la proposta in Consiglio Comunale: “Oltre alle doverose considerazioni di rispetto ambientale, recuperare aree industriali dismesse ha anche vantaggi economici, perché ad esempio la nostra ex area industriale è già completamente urbanizzata essendo già presente luce, acqua e gas. Inoltre non ha problemi di esondabilità ed il sottosuolo è stato appena completamente bonificato. Insomma, ci sembra oggettivamente un posto ideale, sempre sperando che i principi di buona amministrazione non si pieghino a logiche politiche di bottega.”

 

L’area proposta dal Comune all’attenzione della Regione ha ancora il vantaggio di appartenere ad un unico proprietario, l’Ipi, che l’ha da tempo messa in vendita, evitando così, in caso di proprietà frammentate, il rischio di tante diverse procedure di esproprio e trattative di indennizzi che spesso si risolvono in procedimenti giudiziari lunghi ed onerosi. Tutte le caratteristiche dell’area sono contenute in una mozione presentata dalla maggioranza che verrà portata all’approvazione del prossimo consiglio comunale previsto per la prossima settimana.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacatorino.it

– il nostro staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

PUBBLICITA’ A PARTIRE DA 10 EURO  – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, eventi, mostre o spettacoli, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie.

(m.ram.)

Foto: wikipedia.org