Operazione Polizia di Stato Porta Palazzo Torino, il bilancio

Due cittadini stranieri arrestati e tre espulsi dal territorio nazionale: questo il bilancio dei controlli straordinari del Commissariato Dora Vanchiglia effettuati lo scorso week end.

Due cittadini stranieri arrestati e tre espulsi dal territorio nazionale: questo il bilancio dei controlli straordinari del Commissariato Dora Vanchiglia effettuati lo scorso week end.
Secondo quanto spiegato, gli agenti, coadiuvati da personale del Reparto Prevenzione Crimine, hanno concentrato la loro attività nell’area di Porta Palazzo, con particolare riferimento alle vie Priocca e via Noè, e nell’area di corso Principe Oddone, in particolare nelle vie interne (via Biella, via Brindisi, via Salerno).
In base a quanto appurato, i controlli avrebbero consentito di intercettare lo scambio di sostanze stupefacenti fra due cittadini marocchini ed un cittadino italiano di mezza età conosciuto dagli operatori come tossicodipendente; il controllo dei due maghrebini avrebbe portato al rinvenimento di 37 grammi di hashish ed al sequestro di 20 euro in contanti, probabile frutto dell’attività illecita. I due, di 30 e 32 anni, sono stati tratti in arresto per violazione della Legge sugli stupefacenti.
In corso Principe Oddone, sono stati, invece, fermati quattro cittadini senegalesi privi di documenti, per i quali è scattato l’accompagnamento presso gli uffici della Questura.  Tre di essi, di età compresa fra i 20 e i 25, che sarebbero pluripregiudicati per reati inerenti allo spaccio e destinatari di divieto di dimora nella provincia di Torino, sono stati espulsi dal territorio nazionale.
Infine, nelle stesse ore, gli agenti della Squadra Volante del Commissariato hanno proceduto all’arresto di un 23enne italiano ritenuto responsabile di rapina impropria all’interno del Centro Commerciale Parco Dora di via Livorno. Il giovane, che aveva asportato un paio di auricolari dagli scaffali, sorpreso da una guardia di vigilanza, all’arrivo dei poliziotti avrebbe opposto una vivace resistenza nei loro confronti, con ripetuti spintonamenti nel vano tentativo di allontanarsi. L’uomo è stato, comunque, reso inoffensivo e tratto in arresto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here