Operazione Ultimo Miglio Asti, i risultati dei controlli

L’operazione “Ultimo Miglio”, attiva a livello nazionale, ad Asti è stata realizzata il 23 e 24 ottobre scorso, con posti di controllo in prossimità degli accessi al centro storico

La Direzione Centrale della Polizia Anticrimine del Dipartimento della P.S. – Ministero dell’Interno, ha disposto l’intensificazione dei servizi di controllo del territorio con particolare riguardo agli automezzi per trasporto collettivo di persone e dei furgoni e mezzi pesanti che entrano o transitano nei centri storici delle città.
A tal fine, è stata attuata nuovamente l’operazione “ultimo miglio”, a livello nazionale, che ad Asti è stata realizzata il 23 e 24 ottobre scorso, con posti di controllo in prossimità degli accessi al centro storico, volti all’identificazione dei conducenti dei mezzi e la loro verifica presso le banche dati delle FF.PP.
In Asti, le pattuglie delle Volanti della Polizia di Stato, del Reparto Prevenzione Crimine di Torino e della Sezione Polizia Stradale hanno effettuato posti di controllo nelle aree di piazza 1° Maggio, piazza Libertà, via Cavour e c.so Alfieri.
Sono stati attentamente controllati ed identificati i conducenti dei mezzi, con particolare attenzione agli autisti di nazionalità straniera, nonché le merci trasportate al fine di riscontrare l’effettiva esigenza di ingresso nelle aree pedonali della città, verificando anche il possesso dei titoli di accesso al centro storico/zona pedonale.
Sono stati oltre 72 i mezzi controllati, di cui uno sottoposto a sequestro amministrativo, e nr. 80 le persone identificate, di cui nr. 10 con precedenti di polizia. Nr. 10 contravvenzioni al Codice della Strada contestate e 356 veicoli controllati con il sistema “Mercurio”, che, fissato sulla plancia della Volante, costituito da un tablet con schermo multi – touch da 10 pollici, e da una telecamera esterna, dotata di zoom ottico, permette la lettura automatica delle targhe (ANPR).
I controlli proseguiranno anche nei prossimi giorni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here