Panchina rossa per Emanuela Vinovo, un simbolo per tutti

Momenti di commozione e raccoglimento ieri in tarda mattinata a Vinovo, sotto il municipio, per l'intitolazione della panchina rossa sistemata sotto il palazzo comunale in memoria di Emanuela Urso

Momenti di commozione e raccoglimento ieri in tarda mattinata a Vinovo, sotto il municipio, per l’intitolazione della panchina rossa sistemata sotto il palazzo comunale in memoria di Emanuela Urso, la giovane donna uccisa a luglio dall’ex fidanzato nella sua casa di Tetti Rosa, per avere avuto la “colpa” di lasciarlo.
Presenti i Sindaci di Vinovo, Gianfranco Guerrini e di La Loggia, Domenico Romano, rappresentanti delle associazioni, delle scuole e della società civile.
C’era anche la famiglia di Emy al completo. E’ stata la sorella Francesca che ha preso la parola, ringraziando le istituzioni e ammonendo: “La speranza è che i bambini quando verranno qui a giocare al parco si chiedano perché c’è una panchina diversa dalle altre. E ci sia chi spieghi loro la motivazione, per crescere con i valori giusti”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here