Piemonte Land of Wine al Vinitaly 2022

Il super consorzio che raggruppa gli enti consortili del vino in Piemonte è pronto all'appuntamento

piemonte-land-of-wine-vinitaly-2022Concentrati sul Vinitaly, il salone internazionale del vino che si svolge a Verona dal 10 al 13 aprile, determinati a rappresentare al meglio il Piemonte del vino e a sviluppare sinergie virtuose tra i Consorzi, gli enti, le associazioni, le istituzioni e tutti gli “attori” di una filiera strategica per l’intera economia piemontese con ricadute importanti e significative su l’Ambiente e il paesaggio, sulla cultura e le comunità, sull’occupazione e il mondo giovanile.

È questo lo spirito con cui Piemonte Land of Wine, il super consorzio che raggruppa gli enti consortili del vino in Piemonte, si sta avvicinando all’appuntamento con il 54° Vinitaly di Verona.

Dice Filippo Mobrici, presidente del Consorzio Barbera d’Asti e vini del Monferrato e vicepresidente di Piemonte Land con l’altro vicepresidente, Paolo Ricagno a capo del Consorzio dei Vini d’Acqui: «Per noi di Piemonte Land, quest’anno più che mai, Vinitaly 2022 è una manifestazione densa di significati. Veniamo dai due anni non facili della pandemia da Covid, che ha lasciato strascichi economici e sociali pesanti e prospettive ancora non chiare. Inoltre l’incertezza portata da una guerra nel cuore dell’Europa, con in primis il suo carico di drammi e tragedie e poi con le sanzioni i suoi risvolti commerciali, ha aggiunto incognite difficili da prevedere. Nonostante tutto questo – annota Mobrici – il comparto del vino piemontese ha tenuto e tiene ed è determinato a proseguire verso la realizzazione di progetti e intenti che partono dalla vigna e arrivano sui mercati di tutto il mondo che, speriamo, ritrovi presto pace e prosperità».

Per Paolo Ricagno Piemonte Land of Wine rappresenta tutti i Consorzi del vino piemontese e tutti i suoi territori, senza distinzioni. «Siamo a Vinitaly – dice – perché la Fiera di Verona è la vetrina più importante del vino italiano e in questo senso mi auguro che da qui si ricominci a pensare a progetti futuri in piena unità e sinergia che poi è quello che serve davvero al Piemonte del vino».

Piemonte Land sarà, come di consueto, il cuore del Padiglione 10, dove si trova l’area istituzionale dedicata al Piemonte. Al suo interno sono previsti numerosi eventi, tra forum e convegni, presentazioni e dibattiti.

«Parlare e confrontarsi, anche in modo franco e sincero, fa parte del nostro DNA – spiega Mobrici -. Il Vinitaly, oltre ad avere come focus la presentazione delle nostre denominazioni vinicole, delle Cantine e dei vignaioli che le hanno rese grandi e apprezzate nel mondo, deve essere, a nostro avviso, anche un’occasione di dibattito, di chiarimento, di unione, pur nel rispetto delle nostre individualità, per far parlare il vino piemontese con un’unica voce, una voce il cui vero e concreto denominatore comune deve essere lo sviluppo di tutte le aree vinicole della regione, ognuna con le sue particolarità e aspirazioni, nel segno di un’evoluzione che coinvolga tutte le comunità».

Altre info: www.piemonteland.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here