Pinerolo, petizione anti-chiusura consegnate le firme della ospedali di Pomaretto e Torre Pellice. Ma la situazione non migliora

Grazie alla singolare sinergia tra pastori valdesi e sindacati, ha avuto un ottimo riscontro di firme la petizione contro la chiusura di due nosocomi diretti dalla comunità valdese.

TOCCA AL POPOLO – A gennaio, i pastori valdesi, in comunione con i sindacati che tutelano i lavoratori del settore ospedaliero, hanno aperto una petizione legata al rischio di chiusura dei nosocomi valligiani. Grazie alla grande volontà popolare, sono state raccolte in poco tempo 11.915 firme, presentate e consegnate oggi al sindaco di Pinerolo, Eugenio Buttiero. Sarà poi compito suo presentarle al governatore regionale Roberto Cota.

DUE VALLI SENZA SANITÀ – Gli ospedali oggetto di questa petizione sono rispettivamente quello di Pomaretto, piccolo comune della Val Chisone e di Torre Pellice, centro più importante dell’omonima valle piemontese. Questi due nosocomi, di cruciale importanza per la vita sanitaria delle valli, rischiano di essere ridimensionati a causa del Patto di Stabilità. Da subito, la comunità valdese, nella persona di Eugenio Bernardini, “moderatore” della Tavola Valdese, si era prodigata per giungere ad accordi con l’assessorato regionale, ottenendo come unica garanzia il mantenimento degli attuali servizi ambulatoriali.

PROBLEMA NON ISOLATO – Non sono solo le cosiddette “valli Valdesi” a soffrire dei pesanti tagli alla sanità. Una situazione simile si sta vivendo nelle valli di Susa e Sangone, dove l’ASL TO3 ha chiuso i reparti ospedalieri di Avigliana e Giaveno, mantenendo unicamente le sezioni poliambulatoriali. Perciò, per le più di centomila persone complessive che vivono in queste valli, rimangono solo tre ospedali, tra l’altro molto lontani tra di loro (l’ospedale di Susa dista quaranta chilometri da quello di Rivoli). Oltre ai disagi per le persone meno giovani, si rischia di non garantire una gestione sanitaria efficace a due intere valli.

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.


VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 Di Redazione