Presidio davanti al Consiglio Regionale lavoratori ex Embraco Torino, chieso impegno concreto alla Regione

Ieri i lavoratori della ex Embraco hanno organizzato un presidio davanti al Consiglio Regionale in occasione dell’iscrizione alla discussione del consiglio di un ordine del giorno a firma Pd e condiviso dalle opposizioni

Ieri i lavoratori della ex Embraco hanno organizzato un presidio davanti al Consiglio Regionale in occasione dell’iscrizione alla discussione del consiglio di un ordine del giorno a firma Pd e condiviso dalle opposizioni.
Durante l’interruzione dei lavori una rappresentanza dei lavoratori è stata ricevuta in sala Viglione, con la presenza del Presidente Cirio, e ha richiesto un impegno concreto alla Regione e al MISE per la reindustrializzazione del complesso e la salvaguardia dei posti di lavoro.
Il presidio ha sbloccato la discussione in aula sul documento, portando il Consiglio a condividere l’ordine del giorno.
“La tutela dei lavoratori e del complesso di professionalità dei dipendenti ex Embraco è oggi il nostro primo pensiero” ha dichiarato il consigliere Daniele Valle (PD). “E’ fondamentale innanzitutto avere il tempo per poter valutare approfonditamente l’offerta cinese, che comunque arriva da una importante azienda pubblica. Dopodiché è importante che la Regione si attivi, interloquendo col MISE, per dar seguito alle proposte sulla riconversione per le batterie a Litio o i dispositivi di protezione; senza per questo tralasciare la strada di coinvolgere l’imprenditoria locale e procedere a ricollocamenti parziali. Per questo il tavolo richiesto dall’amministrazione di Chieri è per noi una priorità”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here