Presidio lavoratori De Tomaso Torino, le richieste

FIOM LogoSi è svolto un presidio dei lavoratori della De Tomaso in piazza Castello davanti alla sede della Regione Piemonte. All’iniziativa erano presenti oltre un centinaio di lavoratori. Una delegazione è stata poi ricevuta dal presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino. I lavoratori hanno chiesto risposte in merito agli impegni assunti a aprile dalla Giunta stessa in merito a ricollocazione, anticipo del trattamento pensionistico e sostegno al reddito. Al momento però, la Giunta ha spiegato che ad oggi non è ancora stato possibile concretizzare alcunché, dopo di ché ha ventilato altri interventi. Intanto però a fine anno 200 lavoratori su oltre 800 della De Tomaso, come migliaia di altri di altre aziende, finiranno l’accesso agli ammortizzatori sociali, rimanendo senza lavoro e senza reddito. Federico Bellono, segretario provinciale della Fiom-Cgil, e Vittorio De Martino, segretario regionale della Fiom-Cgil,dichiarano: “Non è facile avere fiducia negli impegni della Regione, dopo che già quelli assunti ad aprile sono stati disattesi: nei prossimi giorni faremo tutto quello che può servire per risolvere concretamente un problema sociale drammatico”.