Presunta presenza amianto SKF Airasca Villar Perosa, aperta inchiesta della magistratura

FIOM LogoLa magistratura di Torino, ha aperto un’inchiesta per la presunta presenza di amianto negli stabilimenti della Skf di Airasca e di Villar Perosa,. La notizia ha fatto subito grande clamore, anche se si è ancora agli inizi degli accertamenti.

 

Federico Bellono, segretario provinciale della Fiom-Cgil, sull’iniziativa della magistratura ha spiegato:

 

“Apprendiamo che la procura di Torino ha aperto un’indagine sull’amianto negli stabilimenti Skf di Airasca e Villar Perosa, in relazione a 11 casi di lavoratori che si sono ammalati di mesotelioma, tra gli anni ’60 e ’90. Si tratta dell’ennesimo caso di grande azienda metalmeccanica del torinese, l’ultima è stata l’Olivetti, in cui, a distanza anche di decenni, l’amianto miete vittime tra i lavoratori, avendo tempi di incubazione lunghissimi. È doveroso verso i lavoratori che si sono ammalati, e verso le loro famiglie, che vengano accertate tutte le responsabilità. A questo fine metteremo fin da subito a disposizione le nostre strutture e, in caso di processo, ci costituire parte civile come in tutti gli altri casi analoghi”.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

(M.ram.)