Processo Magnis Torino, il PM formula le accuse

Continua al Palazzo di Giustizia di Torino l’iter giudiziario a carico della “Cosca Magnis”, presunta cellula mafiosa attiva nel torinese.

 

Secondo gli Inquirenti, il centro dell’organizzazione malavitosa sta nei 5 fratelli Magnis e nei loro due collaboratori, probabili protagonisti di numerosi atti criminosi compiuti tra Torino, Val Sangone e Val Susa.

 

Oggi il Pubblico Ministero Stefano Castellani ha formulato le accuse alla corte. Le sette condanne richieste vanno dai 2 anni e 8 mesi ai 24 anni, con l’accusa di associazione a delinquere a stampo mafioso.

 

Alla lettura delle condanne, gli imputati hanno dato in escandescenza. Alcuni di loro avrebbero richiesto ed ottenuto la parola per esprimere la propria versione dei fatti.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.


VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Nuova udienza processo Thyssen-Krupp Torino, Cauferi: “Non smetto di pensare a quella notte”

Processo Tawfik Torino, il PM ha chiesto otto mesi di carcere per truffa aggravata

Processo No Tav Torino, avvio con proteste e disordini

 

Di Redazione