Processo Olivetti Ivrea, parti in aula per l’udienza preliminare

FIOMIeri mattina, al Tribunale di Ivrea, si è svolta l’udienza preliminare del processo sulle morti per amianto all’Olivetti.

 

È stata stabilita una settimana di tempo per la presentazione delle memorie difensive rispetto alle costituzione delle parti civili e un’altra settimana per le eventuali controrepliche. La Fiom-Cgil chiederà di costituirsi parte civile e ha anche preannunciato che citerà anche la Telecom per responsabilità civile.

 

La prossima udienza è stata fissata per il prossimo lunedì 25 maggio, alle ore 9.

 

L’inchiesta riguarda la morte di tredici ex dipendenti che tra la gli anni ’70 e ’90 avevano lavorato nelle sedi Olivetti di Ivrea, Agliè e Scarmagno; la procura ha chiesto il rinvio a giudizio per i reati di lesioni e omicidio colposo di 33 indagati, tra i quali Carlo De Benedetti, Corrado Passera e Roberto Colaninno.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Degrado Nichelino quartiere Castello, le foto shock di un lettore

Degrado edificio occupato via Pianezza Torino, foto e segnalazione di una lettrice

Degrado portici via Po Torino, foto e segnalazione di un residente

Rifiuti e degrado quartiere Parella Torino, la foto curiosa di una lettrice

Massimiliano Rambaldi