Progetto Sapere Digitale, coinvolte le biblioteche di Moncalieri, Nichelino, Piobesi e Beinasco

Un progetto per diffondere la cultura (del) digitale nelle biblioteche e nelle scuole precursore rispetto alle nuove esigenze legate all’emergenza COVID

Un progetto per diffondere la cultura (del) digitale nelle biblioteche e nelle scuole precursore rispetto alle nuove esigenze legate all’emergenza COVID. Questo è “Sapere Digitale”, progetto sostenuto dalla Regione Piemonte e dalla Fondazione Compagnia di San Paolo, che ha l’obiettivo di supportare le biblioteche del Piemonte in relazione al ruolo cruciale che possono e che devono giocare nell’educazione civica digitale e nella diffusione di una sempre maggior consapevolezza del corretto utilizzo del digitale.
Il progetto nasce dall’esigenza delle biblioteche di allargare il proprio sguardo, di creare reti e connessioni e di includere temi e attori, attraverso lo scambio di competenze e professionalità, la ricerca, lo studio di buone pratiche e la formazione permanente. Senza trascurare i rischi ma privilegiando le opportunità e le potenzialità che il digitale offre.
Il progetto è un’occasione per fare il punto sulle dotazioni tecnologie e sulle competenze digitali nelle biblioteche del Piemonte, attraverso vari strumenti fra cui: interviste a testimoni privilegiati, questionari, focus e approfondimenti sull’educazione civica digitale.
Sapere Digitale vuole stimolare e rafforzare la centralità delle biblioteche sul tema della cultura e la creatività digitale, con particolare attenzione alla promozione della lettura, alla circolazione del sapere e alla didattica. Nel progetto sono coinvolte le biblioteche di Moncalieri, Nichelino, Piobesi (dove è partito il servizio tablet per i frequentatori) e Beinasco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here