Proteste comune Beinasco per riorganizzazione sanitaria. Elenco nuovi servizi

ospedaleScoppia la grana tra i Comuni della zona sud ovest e l’organizzazione locale sanitaria. E’ Beinasco il primo ente che ha scelto di uscire allo scoperto, pubblicando una nota di ferma contrarietà alla nuova organizzazione dei servizi.

 

L’annunciato ridimensionamento delle sedi “sub distrettuali” del distretto di Orbassano, per ragioni legate alla mancanza di personale amministrativo, ha portato alla riduzione dell’orario e dei giorni di servizio del Poliambulatorio di Borgaretto. La nuova organizzazione prevede un solo giorno di apertura per il servizio di prelievi e prenotazioni: il martedì dalle 8 alle 12.30.

 

Restano invariati gli orari e i servizi forniti dal “Gruppo cure primarie dei medici di famiglia”, coordinato dal Dott. Enrico D’Alessandro, e gli altri servizi a carico dell’ASL To 3 normalmente svolti nel Poliambulatorio di Borgaretto.

 

“L’Amministrazione comunale di Beinasco non condivide questa soluzione, in quanto già dal mese di aprile 2014 – e con diversi solleciti successivi – si è fatta promotrice presso l’ASL To 3 di una proposta di Convenzione per l’attivazione di un nuovo modello di assistenza sanitaria territoriale, che tende a dare una risposta più completa, estesa anche ai cittadini in carico agli altri medici di medicina generale e al pediatra di libera scelta del territorio. Tale proposta, formulata in accordo con il coordinatore dei medici di medicina generale, Dott. D’Alessandro, prevede un forte coinvolgimento del Comune di Beinasco, sia come Ente esponenziale della comunità amministrata che ha tra i compiti principali quello di tutela del diritto alla salute dei cittadini, sia perché attraverso la sua azione può contribuire alla condivisione delle risorse disponibili del territorio, necessarie per la concreta attuazione del progetto”.

 

Le esigenze di razionalizzazione attualmente lamentate dall’ASL To 3 verrebbero così non solo ovviate attraverso l’istituzione di uno sportello unico per la gestione di tutte le prestazioni ipotizzate nella convenzione, ma addirittura superate consentendo l’incremento dei servizi offerti (4 giorni di apertura per il servizio prelievi e prenotazioni CUP, 5 giorni per il servizio infermieristico, 5 giorni per lo sportello amministrativo ASL).

 

“Secondo la proposta di convenzione -spiega palazzo civico -, e con spirito di massima collaborazione, l’ASL To 3 dovrà provvedere al supporto tecnico necessario per la gestione laboratorio analisi, compresa fornitura materiali e trasporto, oltre al mantenimento dei servizi di consultorio pediatrico, consultorio familiare, riabilitazione, corsi preparazione parto e ufficio di promozione della salute”. Nei prossimi giorni è previsto un incontro tra i sindaci della zona e l’assessore regionale Antonio Saitta”.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Smettere di fumare, il ruolo del metabolismo della nicotina

Smettere di fumare: le sigarette elettroniche servono? Al via la sperimentazione della Asl To2

Utilizzo droghe 2014, trend, dati e confronti nell’indagine del NIDA

 

Massimiliano Rambaldi

Foto: wikipedia.org