Proteste utenti GTT Torino: “Lo sciopero si comprende, ma come la mettiamo con gli abbonamenti?”

AutobusIl nuovo sciopero della GTT non è stato accolto con gioia dalle miriade di utenti che sui social network hanno espresso il loro disappunto.

 

COMPRENSIONE E RABBIA – Basta scorrere i commenti per capire come i torinesi comprendano il motivo della protesta, ma chiedano anche più correttezza.

– Tra le proteste ricorrenti l’osservazione che gli scioperi, ormai di cadenza quasi bisettimanale, “sono una vera e propria piaga per chi paga un abbonamento e si vede sottratti due giorni di trasporti”.

 

“QUANDO COMINCERETE A RIMBORSARE GLI ABBONAMENTI?” – In un clima di tale tensione, non manca chi propone idee come lo “sciopero del biglietto”, al fine di porre l’accento su un maggiore rispetto per gli utenti, soprattutto a fronte del rinvio della sollevazione stabilito in altre città (un esempio è Milano, dove lo sciopero è stato revocato a causa del maltempo).

– La richiesta più generica è quella di un rimborso degli abbonamenti; in merito, si attenda una risposta di GTT.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

Di Redazione