Pulizia palazzine MOI Torino, se ne occuperanno i profughi

Piazza_Palazzo_di_Città_durante_i_150_anni_dell'unità_d'_ItaliaDa martedì 9 dicembre fino a martedì 16 dicembre il Comitato Profughi del M.O.I. eseguirà un’attività volontaria di raccolta e conferimento nell’eco centro Amiat di via Zino Zini dei residui metallici e vari rifiuti ingombranti, che da tempo occupano molte aree della zona di via Giordano Bruno. L’attività sarà svolta con fini di utilità sociale e senza alcun costo per l’Amministrazione comunale, grazie all’accordo siglato fra la Città di Torino, il Comitato Profughi, la Circoscrizione 9 e Amiat.

 

L’area circostante le palazzine post olimpiche di via Giordano Bruno è da tempo segnata negativamente dalla presenza di considerevoli accumuli di residui metallici e rifiuti ingombranti abbandonati, tale situazione è stata più volte oggetto di comprensibili e giustificate proteste e lamentele da parte degli abitanti della zona, contribuendo ad alimentare polemiche e tensioni.

 

Con i loro mezzi, i profughi presenti nelle palazzine olimpiche, provvederanno a raccogliere i rifiuti, differenziandoli per tipologia, trasportarli e, in orari concordati, consegnarli presso l’ecocentro di via Zino Zini.

 

“I percorsi di integrazione e inclusione si nutrono, – ha sottolineato l’Assessore Enzo Lavolta –  oltre che di buone politiche, anche di gesti ed atti concreti e quotidiani, che avvicinano, anziché allontanare, uniscono, anziché separare le comunità che condividono vita e presenza su un territorio. Piccoli gesti, nulla di clamoroso o eclatante, ma che hanno il potere di dare valenza positiva e non problematica alla parola convivenza. E’ con questo spirito che la Città ha promosso e favorito l’accordo raggiunto fra rifugiati, Amiat e Circoscrizione 9, e con questo spirito la Città intende seguire e sostenere questa prima esperienza di cittadinanza attiva di cui i rifugiati saranno protagonisti.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Tentato omicidio e suicidio Collegno, uomo aggredisce ex moglie e si getta sotto un treno

Tentato omicidio anziana Pinerolo, nipoti cercano di avvelenare 97enne per eredità

Tentato omicidio Chieri Torino, moldavo in prognosi riservata

Tentato omicidio Venaus Val Susa, arrestato un 61enne

Massimiliano Rambaldi

Foto: wikipedia.org