Rame rubato Torino, fermata auto con 350 chili di metallo a bordo

Carabinieri-300x220I Carabinieri della Compagnia di Moncalieri e la Polizia Stradale di Torino hanno arrestato, nei giorni scorsi, a Nichelino, per resistenza a pubblico ufficiale, un uomo di 20 anni, e denunciato per ricettazione un 17enne, entrambi domiciliati a Torino in Lungo Stura Lazio al campo nomadi .

 

Sono stati notati da una pattuglia della Polizia stradale sulla tangenziale sud, a bordo di una Peugeot 206, dove non si sono fermati all’alt.

 

Dopo un breve inseguimento della stradale, in collaborazione con i Carabinieri, a Nichelino, in via XXV Aprile, i due fuggitivi hanno preso in pieno un idrante stradale e hanno abbandonato l’auto. Sono scappati a piedi nei campi vicini, dove sono stati raggiunti  e bloccati dai militari.

 

A bordo della macchina dei fuggitivi, i Carabinieri e la Polizia stradale hanno sequestrato 350 chili di matasse e cavi in rame.

 

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Furto pezzi di ricambio None Torinese, arrestati in flagrante dai Carabinieri

Tentato furto Pinerolo distributore carburante, sradicano colonnina bancomat, ma invano

Arresto “vampiri del furto” Torino via Tempio Pausania, presi dopo rapina in ricevitoria

Massimiliano Rambaldi