Rapina banca Corio Canavese, Torino: era in permesso premio ma non si è dato al relax

ArmaQuando ci si trova con molto tempo per riflettere, in teoria, ci si dovrebbe focalizzare su propositi positivi e di miglioramento di sé.

 

Non è successo a un 58enne nato a Torino, con un permesso premio concessogli dal carcere di Sulmona (L’Aquila), dove era detenuto.

 

Secondo quanto spiegato dai Carabinieri, infatti, l’alacre cittadino ha dedicato a ben altro i suoi “pensieri”, attendendo il momento di libertà per realizzare niente meno che una rapina, ai danni di una banca di Corio Canavese (To).

 

L’uomo, con la complicità di un secondo malvivente, si sarebbe introdotto nell’istituto di credito dove, senza tanti preamboli e con armi alla mano, avrebbe addirittura immobilizzato una donna, da utilizzare come facile “lascia-passare” durante la fuga.

 

Tuttavia, il destino dell’ostinato 58enne doveva essere segnato, poiché intervenuti i Carabinieri la rapina è stata sventata, la donna liberata, e per l’uomo sono scattate le manette.

 

Ironia della sorte, mentre per il 58enne si sono spalancate, ancora, le porte del carcere, non si può dire lo stesso per il suo complice, riuscito a dileguarsi e tuttora ricercato.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Non regge la crisi e diventa rapinatore

Di Redazione