Rapine autobus 5 Torino, minorenni derubavano coetanei

Carabinieri-300x199I Carabinieri della Stazione di Orbassano hanno identificato e denunciato tre rapinatori che terrorizzavano i viaggiatori della “Linea 5”, tra Torino e Orbassano. Agivano alla fermata del capolinea e sul bus e le loro vittime erano minorenni. Due gli episodi denunciati e accertati, ma la banda potrebbe aver agito decine di volte.

Tre ragazzi italiani, di 17 anni, sono stati denunciati perché ritenuti responsabili di due rapine ai danni di minori.

Stando a quanto ricostruito l’11 settembre scorso, poco dopo la mezzanotte, un quindicenne ha denunciato ai militari di essere stato rapinato, poco prima, del proprio telefono cellulare mentre viaggiava sul bus 5 proveniente da Torino. Ha raccontato che alla fermata del Centro Commerciale di Beinasco sono saliti tre ragazzi che gli hanno chiesto in prestito il cellulare. Dobbiamo fare una telefonata urgente, dacci il tuo cellulare” gli hanno detto. Il ragazzo ha consegnato a uno di loro il telefono e alla prima fermata sono scesi.

Il rapinato li ha seguiti e ha chiesto loro di riavere il cellulare, ma i tre lo hanno minacciato verbalmente. Il giovane ha avuto paura ed è scappato ma ai militari è riuscito a fornire una descrizione esatta dei tre rapinatori.

A distanza di qualche ora dalla prima denuncia si è presentato ai Carabinieri di Orbassano un’altra vittima della “banda del 5”. Un ragazzo di 16 anni, accompagnato dal padre, ha denunciato una rapina in strada; due giorni prima, il 9 settembre,  era stato rapinato in strada Torino a Orbassano alla fermata del capolinea dell’autobus linea 5.

Era stato affiancato da un coetaneo, il quale – spalleggiato da altri due giovani – gli chiedeva del denaro per comperare una birra.

Alla risposta negativa da parte del giovane, uno dei tre rapinatori ha cambiato tono di voce e lo ha minacciato di tirare fuori il coltello. Gli hanno, quindi, sfilato il portafogli dallo zaino e sono fuggiti.

I tre indagati hanno tutti  precedenti per reati contro il patrimonio, e nello specifico anche per rapina, ed in particolare nel 2013 sono stati protagonisti di una serie di rapine a studenti che viaggiavano sui bus in direzione Pinerolo.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Automobilista sequestrato e rapinato corso Grosseto Torino, aggredito al semaforo per 30 euro

Arresto rapinatori seriali Torino, 26 colpi in pochi mesi

Rapina furgone con sigarette Sant’Antonio di Castellamonte, banditi armati di pistole

 

Massimiliano Rambaldi