Reliquie Santa Bernadette di Lourdes Asti 27-30 luglio 2019, info e storia

La Chiesa in Italia accoglie le spoglie di Santa Bernadette Soubirous di Lourdes al Santurario Porta Paradisi di Asti

La Chiesa in Italia accoglie le spoglie di Santa Bernadette Soubirous. In occasione dei 175 anni della nascita e dei 140 anni dalla morte della giovane francese alla quale apparve per la prima volta la Madonna, le reliquie sono arrivate nel nostro Paese ad aprile per dare l’opportunità a 34 diocesi di rivivere ancora la grazia di poter sostare davanti al reliquiario di colei che è stata incaricata dalla Vergine Maria a Lourdes, di andare a dire ai sacerdoti di “Venire qui in processione”.
Santa Bernadette Soubirous nacque a Lourdes il 7 gennaio del 1844. La giovane santa è conosciuta particolarmente per le apparizioni avvenute all’età di 14 anni. L’11 febbraio del 1858 Bernadette insieme alla sorella e a un’amica andò a raccogliere legna da ardere in un boschetto nei pressi della grotta di Massabielle. In quella grotta Bernadette ebbe la prima visione. Apparve per la prima volta la “signora”, che nell’apparizione del 25 marzo 1858 le rivelerà: “Io sono l’Immacolata Concezione”. Erano passati quattro anni da quando papa Pio IX aveva stabilito il dogma dell’Immacolata concezione. Il dogma affermava che Maria era la sola, tra gli esseri umani vissuti, ad essere nata senza peccato originale.
Bernadette ha ricevuto la Beatificazione nel 1925 e la Canonizzazione nel 1933 durante il pontificato di Pio XI. È la santa protettrice degli ammalati e la patrona di Lourdes, è venerata dalla Chiesa il 16 aprile.
L’urna, contenete una costola della Santa, arriverà nella nostra Diocesi sabato 27 luglio, accolte al Santuario Porta Paradisi e ripartiranno mercoledì 30 luglio alla volta della diocesi di Pistoia.
L’arrivo è previsto per le 16.30. Alle 17 verrà celebrata la Messa presieduta da padre Francesco Ravinale, mentre alle 21 si svolgerà la processione aux flambeaux guidata dal vescovo Marco. Domenica 28 luglio: alle 9 Lodi, alle 10 Messa celebrata da don Simone Unere, alle 12 Angelus, alle 16.30 recita del Santo Rosario, alle 17.30 solenne celebrazione eucaristica presieduta dal monsignor Prastaro e alle 21 adorazione eucaristica guidata da don Rodrigo Limeira aperta in particolar modo ai giovani della Diocesi, un momento di preghiera durante il quale il vescovo Marco consegnerà il mandato ai giovani pellegrini che partiranno per Taizé.
Lunedì 29 luglio, il santuario Porta Paradisi sarà aperto a tutti per una mattinata dedicata alla preghiera personale; alle 16.30 si recita il santo rosario e alle 17.30 viene celebrata la Messa presieduta da don Marco Andina; alle 21 sono previste testimonianze da Lourdes di Tiziana Stobbione, Riccardo Gianotto e don Bruno Roggero. 
Martedì 30 luglio il Santuario aprirà alle 7.30 per la preghiera personale; alle 9 verrà celebrata la Messa di congedo presieduta dal vescovo Marco, mentre alle 10 le reliquie lasceranno il Santuario alla volta della diocesi di Pistoia.
Promotore dell’iniziativa l’Unitalsi (Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali) che gestirà anche il servizio di accoglienza della reliquia. Quella astigiana è la 28ª tappa della “peregrinatio” della Reliquia di Santa Bernadette, un’opportunità di riflessione e di grazia.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa asti.chiesacattolica.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here