Riaperture Chieri, tutte le novità per i rifiuti

Il Consorzio Chierese per i Servizi comunica che, a partire dal 18 Maggio 2020 riapriranno, i 7 centri di raccolta, lo sportello consortile in Strada Fontaneto 119 e l’Ufficio Distribuzione Contenitori

Il Consorzio Chierese per i Servizi comunica che, a seguito dell’esame delle ultime disposizioni normative (DPCM 17 Maggio 2020), a partire dal 18 Maggio 2020 riapriranno:
Lo sportello consortile in Strada Fontaneto 119 (orari dal LUNEDì al GIOVEDì dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 17.00 – VENERDI dalle 8:30 alle 12.30 ) Gli utenti dovranno essere muniti di mascherina e non potranno accedere all’interno della palazzina consortile, ma dovranno posizionarsi negli spazi indicati al di fuori della stessa dietro il vetro di protezione.
L’Ufficio Distribuzione Contenitori sito in Strada Fontaneto 119 – Chieri c/o ETAmbiente (orari LUNEDì 8:30 /12:30 – MERCOLEDì 13:30 / 17:30 – VENERDì 8:30 / 12:30).
I 7 Centri di Raccolta del Consorzio Chierese (Carmagnola, Chieri, Pecetto T.se, Pino T.se, Pavarolo, Poirino e Riva presso Chieri).
Si informa inoltre che fino a nuove disposizioni gli Ecosportelli rimarranno chiusi, rimanendo a disposizione per qualsiasi richiesta via telefono (0119414343) o via mail agli indirizzi indicati nella sezione UFFICI del sito www.ccs.to.it.
27/04/2020: Riapertura Centri Raccolta solo per sfalci e potature
Il Consorzio Chierese per i Servizi comunica che, a seguito di nuove disposizioni emanate dalla Regione Piemonte, a partire da lunedì 27 aprile e fino a nuove comunicazioni, pur permanendo la chiusura dei Centri di Raccolta, le utenze domestiche potranno effettuare il conferimento su prenotazione esclusivamente di sfalci/potature, telefonando al numero 800843464.
L’accesso sarà consentito a tali utenze solo nella fascia oraria precedentemente prenotata e muniti di mascherine e guanti.
Rimangono invariate le modalità di conferimento su prenotazione per le utenze non domestiche, ma anch’esse dovranno essere munite, per il conferimento, di mascherine e guanti.
Foto: wikipedia.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here