Ritiro licenze per mancato pagamento Cosap e Tares Torino, la proposta del consigliere comunale Magliano per i commercianti ambulanti

FirmaE’ allarme tra gli ambulanti della città, per il caro tariffe. L’Associazione Esercenti Ambulanti lamenta, per Torino, migliaia di licenze revocate ogni anno a causa del mancato pagamento di Tares e Cosap.

 

Al momento l’unico passo avanti fatto dal Comune è una nuova proposta di rateazione straordinaria della Cosap. Nessuna iniziativa, invece, per la riduzione della parte variabile della Tares, né per l’ottimizzazione dell’organizzazione delle opere di pulizia alla fine dei giorni di mercato. “Perché non introdurre un sistema di pagamento ‘a consumo’, quindi con i voucher, anche per i titolari di licenza a posto fisso?”, propone Sandro Modaffari a nome dei colleghi operatori.

 

“Torino è, nel 2015, ancora una città nella quale le tasse strangolano chi lavora. È quanto accade, per esempio, agli operatori di mercato, “che lamentano – per bocca del loro rappresentante Santo Modaffari – la revoca di oltre 1.200 licenze in questi anni, con intere famiglie private della loro principale fonde di reddito, mentre altre 2.500 licenze sono in fase di revoca”.

 

“La rateizzazione è una possibilità”, propongono i mercatali. “Ma non l’unica. Un’altra è il sistema di pagamento a consumo – con i cosiddetti voucher attualmente applicati ai posti di spunta e temporanei – estesi anche ai posti fissi”.

 

“Una soluzione che noi da sempre proponiamo – spiega Silvio Magliano Vice Presidente del Consiglio Comunale di Torino –, alla quale se ne potrebbero aggiungere, facilmente, altre due. Innanzitutto l’ottimizzazione delle risorse impiegate: inutile, per esempio, utilizzare (e pagare) due camion per pulire mercati poco frequentati per i quali basterebbe un furgoncino. Esempio non teorico, per esempio in piazza Santa Giulia. In secondo luogo, l’abbattimento della parte variabile della Tarsu, come previsto dal dpe 158/99 in caso di corretta gestione del processo di raccolta e smaltimento, sia per quanto concerne la quota di raccolta differenziata, sia in funzione della quota di rifiuti avviata a recupero”.

 

INVIATECI LE VOSTRE SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro

 

 

Leggi anche:

Elezioni Presidente della Repubblica, favoriti, modalità di scrutinio e maggioranza

Regole ISEE gennaio 2015, novità e modalità di calcolo

Legge di Stabilità approvata al Senato, sintesi di tutte le novità normative

Tasse nascoste finanziaria Renzi, dall’aumento dell’Iva, ai rincari della benzina

Massimiliano Rambaldi