Rivolta Cie corso Brunelleschi Torino, arrestati 4 sudafricani e feriti 5 militari

ArrestoÈ accaduto la scorsa notte al CIE (Centro di identificazione ed Espulsione) di corso Brunelleschi a Torino.

 

Secondo quanto comunicato dai Carabinieri del nucleo di Torino, alcuni extracomunitari nordafricani avrebbero danneggiato parte delle strutture del centro, tentando di appiccare un fuoco.

 

In base a quanto emerso, i rivoltosi sarebbero stati aiutati da un gruppo di autonomi appostato all’esterno della struttura. Quest’ultimi, avrebbero tirato petardi all’interno della struttura e bloccato un tram in transito.

 

Durante l’azione di dissuasione, 5 militari loro sarebbero rimasti contusi. In manette, invece, sono finiti 4 ospiti del CIE, arrestati con l’accusa di danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale.

 

Quella della scorsa notte è solo l’ultima delle rivolte che hanno messo a ferro e fuoco il centro di identificazione ed espulsione di Torino.

 

Nel settembre 2011 una sommossa aveva portato all’arresto di 10 immigrati, con il contestuale  ferimento di 7 agenti. Sei mesi dopo, a marzo 2012, alcuni ospiti avevano appiccato un incendio nei locali mensa, dando inizio a una violenta protesta. Anche in questo caso, i responsabili furono arrestati.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.


VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Di Redazione