Sale operatorie Santa Croce Moncalieri, Saitta: “Entro tre mesi al massimo dovranno riaprire”

STOP“L’ospedale di Moncalieri è un Dea di I livello e non può assolutamente restare a lungo senza sale operatorie funzionanti. Entro tre mesi al massimo dovranno riaprire, dopo i lavori indispensabili che devono essere eseguiti per garantire l’operatività”.

 

A dirlo l’assessore alla Sanità della Regione Piemonte Antonio Saitta ad una settimana dalla chiusura delle sale operatorie dell’ospedale Santa Croce.

 

La direzione dell’Asl TO5 ha prospettato due ipotesi di intervento, una indispensabile da far eseguire entro un tempo massimo di tre mesi, l’altra lunga, complessa e molto importante dal punto di vista finanziario: sotto l’urgenza delle sale operatorie chiuse, la Regione Piemonte ha dato indicazione perché i lavori siano quelli indispensabili per garantire una riapertura nei tempi più brevi.

 

Paolo Montagna, vicesindaco e candidato per il Pd alla poltrona di primo cittadino alle elezioni di maggio spiega:  “Dopo l’incontro della scorsa settimana, proprio nel giorno in cui è stato chiuso il blocco operatorio del Santa Croce di Moncalieri, siamo continuamente rimasti in contatto con l’Assessore alla Sanità della Regione Piemonte, Antonio Saitta” Così Paolo Montagna, vicesindaco di Moncalieri, che aggiunge: “Per salvaguardare il diritto alla salute dei cittadini di Moncalieri e della zona Sud di Torino, siamo certi che l’Assessorato Regionale assegnerà alla direzione dell’Asl To5, come priorità, quella di restituire al Santa Croce sala operatorie funzionanti nel più breve tempo possibile. Allo stesso modo, siamo convinti che i vertici del’Asl To5 sapranno dare conseguenza a questo mandato”.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Degrado Nichelino quartiere Castello, le foto shock di un lettore

Degrado edificio occupato via Pianezza Torino, foto e segnalazione di una lettrice

Degrado portici via Po Torino, foto e segnalazione di un residente

Rifiuti e degrado quartiere Parella Torino, la foto curiosa di una lettrice

 

Massimiliano Rambaldi

 

1 COMMENTO

Comments are closed.