Sciopero Forconi Torino, elenco disagi e presidio piazza Castello

Il lunedì mattina è cominciato con esercizi commerciali chiusi, presidi e diversi disagi per i numerosi blocchi stradali.

 

LA PROTESTA – Lo sciopero dei Forconi sta coinvolgendo tutto il capoluogo sabaudo con azioni di volantinaggio e presidi sparsi sul territorio.

– Una protesta dai cittadini e per la riaffermazione dei principi sanciti dalla carta costituzionale, questo si legge in uno dei volantini consegnati dal Comitato di Coordinamento Nazionale per il 9 dicembre.

 

QUALCHE DISAGIO – I numerosi presidi sparsi sul territorio hanno provocato disagi alla circolazione dei mezzi del trasporto pubblico e per il traffico.

– Lungo l’autostrada Torino-Milano chiusi gli svincoli all’altezza di Carisio ai tir e ai mezzi pesanti. Al momento risultano bloccate le stazioni di Porta Nuova e Porta Susa.

 

Aggiornamento 13,41: Nonostante alcuni tafferugli con lancio di sassi e lacrimogeni tra un gruppo di manifestanti e la Polizia di Stato in piazza Castello prosegue la protesta. Gli agenti a Porta Susa hanno simbolicamente tolto i caschi tra cori di approvazione dei manifestanti e anche in piazza Castello la protesta sembra riprendere il tono pacifico.

 

Aggiornamento 13,52: Piazza Castello è ritornata alla calma con le Forze dell’Ordine che hanno scelto di togliersi i caschi.

 

Aggiornamento 16,20: Piazza Castello vive di persone che raccontano la loro esperienza e un blocco sotto il palazzo della Regione controllato dai Carabinieri senza i caschi. Più tesa la situazione in piazza Palazzo di Città dove i manifestanti scandiscono cori invitando il sindaco Fassino e la giunta a dimettersi.

 

Aggiornamento 10 dicembre ore 9,38: Bloccate Porta Susa e piazza Statuto. Traffico molto congestionato tra corso Regina e l’imbocco di piazza Statuto.

 

Aggiornamento 10 dicembre ore 10,51: Corteo in Corso Regina e manifestanti che in via San Donato intimano la chiusura dei negozi.

 

Aggiornamento 10 dicembre ore 14,23: La situazione resta calda con presidi lungo tutta la città di Torino e numerosi disagi nel pinerolese dove si segnalano rallentamenti e una insofferenza da parte dei cittadini in crescita.

 

Aggiornamento 10 dicembre ore 17,33: Un corteo spontaneo formato da una 60ina di persone è passato lungo via Garibaldi al grido “Chiudere” e intonando “Sciopero, sciopero”. I manifestanti hanno costretto diversi negozi ad abbassare le serrande e non sono mancate intimidazioni e minacce.

 

Aggiornamento 10 dicembre ore 18,45: Continuano i blocchi in città, in piazza Derna si segnalano minacce agli automobilisti da parte di ragazzi a volto coperto. Prosegue anche il presidio tra corso Francia e corso Marche.

 

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.


VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

Di Redazione