Sciopero GTT Torino 14 settembre 2020, nulla di fatto dall’incontro tra Prefetto, sindacati e Sindaco

L'incontro non ha impedito a revoca dello sciopero in programma il 14 di settembre, giorni di inizio delle scuole

Si è conclusa ieri, 3 settembre alle ore 20,50, la videoconferenza organizzata dal Prefetto di Torino, con la partecipazione di Chiara Appendino, Maria La Pietra alla presenza della rappresentanza di GTT, per un confronto con le Organizzazioni sindacali di FILT Cgil, FIT Cisl e UGL e le rispettive RSU riguardante la vertenza in atto sul Trasporto Pubblico Locale nell’area metropolitana facente capo a GTT e al Comune di Torino. L’incontro non ha impedito a revoca dello sciopero in programma il 14 di settembre, giorni di inizio delle scuole.
“L’incontro, molto franco, ha permesso di definire un chiaro ed esplicito impegno del Prefetto e della Sindaca ciascun secondo competenza – spiega una nota sindacale –, a definire un percorso di approfondimento e di valutazione di tutte le materie oggetto di confronto e aperte al tavolo aziendale con GTT. Tale confronto, che verrà allargato all’Assessorato Regionale ai Trasporti, avrà inizio con la prossima settimana secondo un calendario molto serrato e l’impegno è quello di caratterizzarlo per senso di realismo, concretezza e l’obiettivo di superare le problematiche esistenti. Per rendere il Trasporto pubblico un servizio a misura di cittadino, rispettoso del lavoro di tutti i suoi addetti.
Tale percorso riguarda le Organizzazioni sindacali che hanno dichiarato l’azione di sciopero. La Sindaca ha altresì dichiarato il suo personale impegno a procedere ad un disegno di preservazione del “perimetro pubblico” del servizio di Trasporto Locale con riferimento esplicito a GTT. L’incontro non ha registrato alcun intervento dell’Amministratore Delegato Arch. Foti presente alla videoconferenza. Le Organizzazioni sindacali che hanno dichiarato lo sciopero hanno richiesto fatti concreti e non mere dichiarazioni di intenti per definire un percorso di soluzione reale della vertenza e non una mera passerella caratterizzata da sole promesse”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here