Sequestro prodotti Apple contraffatti Torino, denunciato 30enne

L’imprenditore, un 30enne, è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Torino per frode in commercio, ricettazione e contraffazione

Avrebbe venduto articoli per telefonia marchiati “Apple”, peccato però che con il noto marchio americano poco avevano a che fare.
Secondo quanto spiegato, la Guardia di Finanza di Torino ha sequestrato, nei giorni scorsi, in un negozio di Corso Sebastopoli, nel quartiere Santa Rita, oltre 200 articoli riportanti il noto simbolo della “mela” contraffatto. Falso, come appurato dai Finanzieri del Gruppo Torino, anche il marchio di conformità CE.
In base a quanto appurato, nel corso dell’intervento sono inoltre stati rinvenuti oltre 300 giocattoli pericolosi, tra i quali un centinaio di “Fidget Spinner”, più comunemente noti come spinner, le trottole colorate nate con l’obiettivo di diminuire lo stress.
Non si sa se quelle sequestrate dai Finanzieri diminuissero la tensione, sicuramente erano potenzialmente pericolose per chi li avesse utilizzate, in quanto sprovviste delle basilari norme di sicurezza. Anche per tale circostanza è scattato il sequestro in applicazione della norma speciale a tutela dei bambini.
L’imprenditore, un 30enne cittadino di origine marocchina, è stata denunciato alla Procura della Repubblica di Torino per frode in commercio, ricettazione e contraffazione.
L’operazione rientra nel quadro delle attività svolte in via esclusiva dalla Guardia di Finanza quale organo di Polizia Economico – Finanziaria e ha permesso di sottrarre al mercato dell’illecito centinaia di articoli pericolosi evitando, in tal modo, che gli stessi potessero arrecare danni alla salute dei giovani potenziali acquirenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here